Scuola primaria Alessandro Volta: nuovo look e spazi interattivi

Inaugurato un nuovo spazio attivo alla scuola primaria Alessandro Volta. Lo scorso sabato, in occasione dell’open day, che ha visto protagoniste le scuole dell’istituto comprensivo Pietro Vanni, sono stati presentati i nuovi spazi che ospitano i piccoli studenti della scuola in via A. Volta. “Un vero e proprio restyling generale – ha spiegato il vice sindaco Luisa Ciambella, sul posto insieme al dirigente scolastico dell’istituto comprensivo Vanni, Laura Pace Bonelli. “I nostri figli hanno bisogno di ambienti interattivi, accoglienti, che trasmettano vivacità e allegria. La mia attenzione si è soffermata sul nuovo arredamento, sulla nuova pavimentazione, ma anche sulla nuova attrezzatura tecnologica, come la lavagna interattiva multimediale. Strumenti didattici all’avanguardia che sicuramente stimolano curiosità e interesse agli occhi dei piccoli studenti. Mi congratulo con il dirigente scolastico Bonelli che ha consegnato agli attuali alunni e a quelli futuri, una scuola completamente rinnovata, funzionale e innovativa. Gli interventi che hanno interessato la primaria di via A. Volta sono stati realizzati grazie al finanziamento riguardante il progetto Fare Scuola, sponsorizzato da Enel Cuore e dalla Fondazione Reggio Children – Centro Loris Malaguzzi – ha sottolineato e ricordato il vice sindaco –. Come Comune abbiamo presentato la richiesta nel marzo 2016. Confido che abbiamo aderito con un po’ di incredulità. Ci sembrava strano che qualcuno, oltre lo Stato, potesse investire sulla scuola. Nel nostro Paese si contano diecimila scuole e quarantamila plessi scolastici. Ebbene, il nostro lavoro, anche grazie a tanta caparbietà, è risultato meritevole di attenzione e considerazione. Ad oggi la primaria A. Volta è una delle 60 scuole in Italia a beneficiare di questo finanziamento. Una grande opportunità per la scuola A. Volta, per le insegnanti e per gli studenti”. “L’intervento del Comune di Viterbo, e principalmente del vice sindaco Ciambella che ha preso contatti con la stessa Enel Cuore e la Fondazione Reggio Children, è stato fondamentale per l’ottenimento dei fondi – ha spiegato il dirigente scolastico Bonelli -. La nostra scuola oggi ha un volto nuovo, più frizzante e brillante. Ed è giusto così. In una primaria i bambini devono crescere e lavorare in ambienti colorati. Sicuramente questo cambiamento avrà degli effetti positivi anche in ambito didattico”. Tra gli interventi effettuati anche il rifacimento del parquet e la tinteggiatura delle pareti.

Foto di Massimiliano Vismara

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI