Panorama: Viterbo, una delle città che non si arrende alla crisi

Palazzo dei Priori

Viterbo è una delle città italiane che non si arrende alla crisi. Se due giorni fa si ritovava al 71° posto della classifica stilata dal Sole 24 ore sulla qualità della vita nelle province italiane, oggi un sondaggio commissionato dal settimanale Panorama in edicola il 4 dicembre mette in mostra dei lati positivi del capoluogo, inserita tra le dieci citta italiane che hanno voglia di tornare a pensare in positivo. I risultati emergono del tour ‘Panorama d’Italià, kermesse politico-culturale, economica e gastronomica che il settimanale ha condotto in dieci città alla riscoperta di quella parte d’Italia «che non si arrende alla crisi».

Tra le dieci città toccate da ‘Panorama d’Italià (oltre a Parma, Verona, Verbania, Brescia, Viterbo, Ancona, Lecce, Salerno, Catania e Reggio Calabria), il sondaggio attribuisce alla città emiliana il record di qualità della vita, in base all’opinione del 29,9% degli intervistati. Seconda è Verona, con il 28,5%, terza Verbania con il 13,3%, quarta Brescia con il 12,3%. Seguono Ancona con il 4,9%, Lecce con il 4,7%, Salerno con il 2,8%, Viterbo con il 2,2%, Catania con lo 0,8%, Reggio Calabria con lo 0,6%.

Posti di fronte alla domanda su dove preferirebbero trasferirsi, gli intervistati hanno quindi indicato prima Parma (per l’appunto con il 25,8%), poi Verona con il 20,2%, quindi Verbania con il 9,9%. Tra i motivi che hanno fatto prevalere Parma ci sono le opportunità di lavoro, che rappresentano il 33%, l’ambiente e il territorio il 29%, le opportunità per i giovani il 13,6%.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI