Ospedale di Tarquinia, interviene il direttore sanitario Antonio Pellicciotti

“Al fine di rassicurare la popolazione e gli amministratori locali, è doveroso precisare che il reparto di chirurgia dell’ospedale di Tarquinia non è stato chiuso e che tutti i livelli essenziali di assistenza vengono normalmente garantiti con l’attività chirurgica che prosegue ad essere operativa, sia in regime ordinario che in urgenza.

 

Il provvedimento preso, a partire dallo scorso 15 di luglio, riguarda esclusivamente l’accorpamento delle attività non urgenti e programmabili della degenza breve, week surgery, con il reparto di chirurgia generale, sulla scorta di quanto avviene ormai da anni, in corrispondenza con il calo fisiologico delle attività, collegate a una minore richiesta di accesso ai servizi che tradizionalmente avviene nei mesi estivi, e utilizzando questo dato oggettivo al fine di garantire le ferie a tutto il personale impegnato nell’area chirurgica dell’ospedale tarquiniese.

Tuttavia, l’accorpamento avrà una durata inferiore rispetto agli scorsi anni, avendo l’Azienda già programmato la riapertura della week surgery, già a partire dai primi giorni del mese di agosto.

Inoltre, in controtendenza con l’attività chirurgica, proprio nella stagione estiva a Tarquinia si registra un incremento dei livelli di accesso del Pronto soccorso. E, proprio per questa ragione, a partire da oggi, venerdì 20 di luglio, è stata assegnata una unità infermieristica aggiuntiva alla struttura.

Per quanto riguarda, infine, i programmi aziendali di potenziamento e di miglioramento della qualità del servizio erogato, occorre mettere in evidenza che gli uffici preposti della Asl di Viterbo stanno predisponendo in queste settimane i progetti esecutivi, già finanziati dalla Regione Lazio, finalizzati alla realizzazione delle nuove sale operatorie, del nuovo Pronto soccorso e dei progetti di messa in sicurezza statica, impiantistica e antincendio dell’edificio. Tutto ciò a testimonianza della centralità, nella strategia aziendale, dell’ospedale di Tarquinia all’interno della rete ospedaliera provinciale”.

 

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI