Natale in Arte: il jazz del Mario Corvini Trio

Natale in Arte, appuntamento sabato 13 dicembre alle 16,30 al museo civico con Mario Corvini Trio. Si apre con il jazz la serie di eventi al museo Rossi Danielli (piazza Crispi). A esibirsi saranno Mario Corvini al trombone, Stefano Micarelli alla chitarra ed Enrico Mianulli al contrabbasso. Al termine del concerto seguirà una degustazione di prodotti tipici natalizi. 

A condividere il cartellone con il museo civico è il museo della ceramica (Palazzo Brugiotti, via Cavour). Entrambi ospiteranno fino al 6 gennaio concerti, conferenze, mostre, presentazioni letterarie e degustazioni di prodotti tipici natalizi.

Fino al sei gennaio sono in programma le esibizioni di Giambattista Gioia Hammond Trio (concerto di chiusura il sei gennaio), Angelo Olivieri Trio, The Pursuit Swing Quintet.

Il 19 dicembre la presentazione del volume “La ceramica nel Seicento fra Lazio, Umbria e Toscana”, il 20 la conferenza: “Donne del Rinascimento: affetti, desideri e stili di vita.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito.

Natale in Arte al Museo, quest’anno alla sua terza edizione, è organizzata dalla soc. coop. Girolamo Fabrizio in collaborazione con la Fondazione Carivit e il Comune di Viterbo (assessorato alla cultura). Ingresso libero.

Mario Corvini – Figlio d’arte (suo padre era Alberto Corvini, prima tromba dell’orchestra RAI e grande solista), oggi è uno dei maggiori trombonisti e più stimati arrangiatori italiani. Ė primo trombone dell’orchestra jazz del Parco della Musica, della quale è fondatore, co-leader, compositore e arrangiatore. Nel 1986 entra nella orchestra della RAI di Milano come primo trombone e realizza decine di trasmissioni televisive e film. Lavora nel cinema e collabora con artisti del livello di Trovajoli e Morricone. Collabora come trombonista ed arrangiatore con numerosi artisti (Marina Rei, Gianni Morandi, Lionel Richie, Gigi D’Alessio, Giorgia, Claudio Baglioni, Amedeo Minghi, Amii Stewart, Neffa, Carmen Consoli, Renato Zero, Tullio De Piscopo, Gloria Gaynor, Irene Grandi). Al tempo stesso ha portato avanti numerosi progetti di jazz e le orchestre che ha diretto e per le quali ha scritto e arrangiato sono state un modello per tutti in Italia.

Enrico Mianulli – Vincitore di quattro premi internazionali di jazz, già direttore della “Enrico Mianulli Cool Jazz Orchestra”. Nella sua ultima uscita viterbese al teatro San Leonardo ha registrato il tutto esaurito con 527 paganti. Tra le collaborazioni quelle con musicisti come Fabrizio Bosso, Flavio Boltro e Stefano di Battista. Ė presidente dell’’associazione QUATTRO NOTE MOTRICI attiva a Viterbo. 

Stefano Micarelli – Chitarrista che opera nell’ambito jazzistico-pop e nella produzione musicale. Ha al suo attivo quattro CD come leader, tra cui il recente “Spectrum” (Barrio Jazz Gang) i cui brani sono sparsi nelle compilation uscite tra gli Stati Uniti e la Corea. Tra le passate collaborazioni in ambito pop si possono ricordare Gazebo, Rettore, Gigliola Cinquetti, Rossana Casale, Nicola Di Bari. In ambito jazzistico, oltre che collaborare con nomi di spicco della scena italiana (Massimo Urbani, Valter Martino, Massimo Manzi), ha avuto frequenti esperienze con musicisti d’oltreoceano, con Mike Mainieri, George Garzone, Benny Maupin, Harvie Swartz e Eddie Henderson, con i quali ha inciso anche dei CD e partecipato ai più grandi festival jazz della penisola. Fra le esperienze in ambito televisivo Garda che Musical (Raidue), Notti Sul Ghiaccio (Raiuno), Reality Circus (Canale5). Da diversi anni affianca all’attività di chitarrista quella di produttore per l’etichetta Funkyjuice. Firma la produzione e la composizione del brano “Reflejo de luna” contenuto nella colonna sonora del film di John Turturro “Fading gigolo” con Woody Allen. Attualmente insieme al trombonista arrangiatore Mario Corvini è leader del quartetto “Brit in jazz”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI