Tutto il mondo è paesaggio Festival della Sostenibilità e del Paesaggio Rurale

 

“Tutto il mondo è paesaggio – tra natura e campagna alla ricerca di un cammino di sostenibilità”. E’ questo il titolo della 6° edizione del FESPAR che quest’anno si presenta fortemente rinnovato, nella forma e nei contenuti, rispetto alle passate edizioni ma sempre con l’ambizione di aggregare e mettere in rete i soggetti potenzialmente interessati delle filiere culturali, turistiche ed enogastronomiche (produzione, trasformazione e consumo) del territorio.

 

Nato dalla collaborazione fra Riserva Naturale Monte Rufeno, Comune di Acquapendente e Pro Loco di Trevinano, il FESPAR si svolge ormai dal 2011 ed è, tra l’altro, un’importante iniziativa del piano d’azione della Carta Europea del Turismo Sostenibile (CETS) della Riserva.

 

Il programma 2017 è articolato in diversi momenti culturali, di animazione o intrattenimento, a coprire le giornate di sabato 9 e domenica 10 settembre.

Si inizia sabato dalle 10 alle 13 con un’escursione guidata ad anello di circa 10 km fra Trevinano e i boschi della Riserva attorno al casale Monaldesca. Nel pomeriggio, fra le 15 e le 19, sarà il cuore del piccolo borgo a prendere vita, con un “mercatino della sostenibilità”, un angolo del caffè, la degustazione di vini biodinamici locali e alcuni laboratori esperienziali. La sera alle 22, nel giardino del castello, avrà luogo un’osservazione al telescopio di stelle e pianeti guidata dagli esperti dell’Osservatorio di Monte Rufeno.

Domenica 10, dalle 10 alle 13 presso il Centro Culturale Polivalente, è previsto il momento tematico centrale e prioritario del FESPAR: un convegno dal titolo “Il valore della biodiversità agronomica nella conservazione e produzione di paesaggi” in cui interverranno esperti istituzionali e di settore. Nel pomeriggio, fra le 16 e le 19, nel borgo si avvicenderanno: giochi popolari, merenda con cacio e pere, musica in piazza e l’estrazione dei biglietti vincenti della lotteria FESPAR.

 

Tutte le iniziative sono gratuite. Sabato a pranzo e cena e domenica a pranzo sono previsti pasti al prezzo convenzionato di 20 euro presso i ristoranti locali aderenti all’iniziativa: Da Gianfranco, La Parolina e Hosteria di Villalba.

 

Per due giorni il borgo di Trevinano si animerà dunque di tante iniziative unite da un unico denominatore: mostrare che un mondo diverso, fatto di cura dell’ambiente, del territorio e della salute, fatto di cultura dei luoghi e rispetto delle identità, non solo è auspicabile o possibile, ma sempre più necessario e improcrastinabile.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI