Matteo Massaini candidato sindaco a Civita Castellana per il centrodestra

La Lega ha deciso, il candidato sindaco di Civita Castellana è Matteo Massaini. La conferma è stata data oggi durante un incontro avvenuto nel patio del ristorante “La corte 23”. A presentare Massaini, classe 1991, esperienze politiche importanti vissute con la Lega Giovani specialmente nell’ultimo anno e mezzo, il senatore della Lega Umberto Fusco e con lui l’asse dirigenziale del centrodestra, inclusi i rappresentanti di Forza Italia. “Matteo è l’uomo che ci è stato indicato dai nostri rappresentanti sul territorio, non siamo soliti imporre scelte dall’alto”, ha sottolineato lo stesso Fusco, accompagnato nell’investitura di Massaini dal coordinatore provinciale di Forza Italia Alessandro Romoli. “Dal coordinatore locale Parroccini – ha sottolineato lo stesso Romoli – abbiamo ricevuto una preferenza per Massaini e l’abbiamo rispettata”. E ancora: “Forza Italia a Civita Castellana lo scorso anno stava in opposizione, stavolta ha rinunciato a presentare la candidatura per restare nel centrodestra unito”.
Dal canto suo, nel corso della presentazione alla stampa, il candidato sindaco ha invitato Claudio Parroccini, coordinatore locale di Forza Italia, a fargli da vice qualora la tornata elettorale si chiudesse con successo. Poi, ancora Massaini ha aggiunto: “La squadra è al lavoro per definire gli ultimi dettagli, voglio qualcosa che sia in netta contrapposizione con la politica del passato”.

“La mia è scelta – ha dichiarato ancora – è emersa dal gruppo insieme al direttivo del partito, e ringrazio soprattutto la Lega Giovani per l’esperienza maturata in quest’anno amministrativo, un’esperienza che mi ha dato la capacità di affrontare questo percorso con estrema dignità”. Poi, nel merito della campagna elettorale, ha dichiarato che “è un’impresa prepararla in poco tempo, ma siamo molto determinati, Lega e Forza Italia stanno lavorando all’unisono per raggiungere l’obiettivo”.
Inevitabile il riferimento al senatore Fusco (“Umberto è un genitore aggiunto, ci supervisiona e ci guida in questo percorso, arduo ma interessante”) e quello per il compito che lo accompagnerà per lo meno fino alle urne: “L’impegno è quelli di essere disponibile sempre a parlare con i cittadini, di offrire massima disponibilità a chiunque abbia il bisogno e le necessità di avere un appoggio politico a supporto delle proprie attività, che siano associazionistiche, imprenditoriali o che siano di necessità fattivamente personali”. Infine, Massaini ha descritto un tassello necessario per quel che concerne la candidatura a sindaco di un città: “Serve coraggio e soprattutto serve forte responsabilità”. “Ma – ha concluso – credo di avere queste caratteristiche. Il tempo in ogni caso sarà l’unico giudice che potrà mettere il punto definitivo su queste tematiche”.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI