Il Maestro Piovani incanta il pubblico di Ferento e concede il bis

Anche se i tempi del teatro pieno sono finiti, perché la crisi morde pure la cultura, l’esibizione di venerdì sera del Maestro Nicola Piovani al Teatro Romano di Ferento è da ritenersi, un privilegio raro per chi ha avuto la fortuna di esserci.Un omaggio del musicista a questa Tuscia che un pò gli appartiene, con le sue origini corchianesi.
Due schermi ai lati del palco rimandano alla lettura del primo brano:l’incontro di Ulisse con la sirena la musica riesce a tradurre un lavoro di partitura realizzato su una base di emozionale non indifferente. Quell’emozione che il pubblico ha colto sino alla fine con tanto calore, un calore percepito dal Maestro Nicola Piovani che come commiato ha concesso il bis. Del resto ben sappiamo che quando Nicola Piovani realizza qualcosa lo fa sempre nel miglior modo possibile, un modo che ha dell’epico e che rasenta la perfezione.“Viaggi di Ulisse” è un lavoro non facile che grazie all’opera magistrale riesce a farsi apprezzare e ascoltare sino in fondo.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI