Laboratorio Cinema:“ Un cielo tra le sbarre “con Pietro Benedetti

L’associazione culturale Real Dreams in collaborazione con il nuovo penitenziario di Civitavecchia mette in piedi il Laboratorio Cinema:“ Un cielo tra le sbarre “
Il progetto ha già un sostegno della Regione Lazio.La direzione artistica è affidata all’attore e regista Pietro Benedetti e si avvale delle opportunità offerte dal “mondo del cinema”, per favorire e supportare il processo di crescita dei rapporti interpersonali dei partecipanti, promuovendo l’individuazione dell’immagine che ognuno ha di sé all’interno delle dinamiche sociali, fornendo stimoli culturali e concettuali in modo da riattivare in maniera creativa, interessi e motivazioni valorizzando il dialogo e il confronto tra pari, attraverso la documentazione di fatti e storie personali. In sintesi, utilizzando le modalità dell’industria del cinema, si va ad operare in modo da valorizzare le potenzialità espresse dei partecipanti, canalizzandole in un percorso creativo che permetta di affrontare in modo differito le difficoltà individuali; inoltre il lavoro in equipe, specifico dell’industria del cinema, stimolerà allo sviluppo delle proprie capacità relazionali e li spingerà ad una rielaborazione del rapporto se/altro. Le esperienze degli scorsi anni, svolte presso l’U.O. di Neuropsichiatria Infantile della AUSL di Viterbo, hanno dato importanti risultati sia sul piano educativo/riabilitativo, sia in termini di soddisfazione delle famiglie al momento della presentazione dei prodotti finali. Dai progetti precedenti, sono infatti usciti due cortometraggi interamente ideati, recitati, filmati e montati dai partecipanti. Seppur realizzati con strumenti tecnici limitati, i due cortometraggi sono estremamente importanti per i contenuti espressi. Forte di questa esperienza, l’associazione culturale Real Dreams di Tuscania (VT) che da anni opera nell’organizzazione di eventi culturali e nella realizzazione di “corti” cinematografici attraverso un laboratorio di scrittura e di recitazione basato sul sogno e l’immagine, permetterà ai partecipanti di confrontarsi con un percorso creativo più approfondito sia dal punto di vista dell’ideazione che della realizzazione tecnica, che prevede l’utilizzo di strumentazioni di ripresa e montaggio professionali. Il progetto prevede da parte della Casa Circondariale di Civitavecchia (RM), la messa a disposizione di personale idoneo all’organizzazione e allo svolgimento degli incontri; alla fine del corso verrà realizzato un cortometraggio o comunque un film.
________________________________________

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI