La Viterbese rallenta i ritmi e la vittoria su Isola Liri è debole 3 a 2

La Formazione: VITERBESE: Fadda, Pingitore, Dalmazzi, Scardala, Costalunga; Pero Nullo (dal 32’ st Faenzi), Nuvoli (dal 13’ st Assenzio), Giannone, Morini (13’ st Oggiano); Pippi, Neglia. Allenatore: Ferazzoli. In panchina: Zonfrilli, Andriambelo, Gimmelli, Ciaramelletti, Giurato, Saraniti.
ISOLA LIRI: Caldaroni, Santangeli, Ruggieri, Conti, Reali (dal 29’ st Gentile), Simonetti, Cirelli, Lanni, Gaudiano (dal 5’ st Atturo), Mauriello, Basilico (dal 19’ st Martino). Allenatore: Garguilo. In panchina: Casagrande, Tofani, Bianchi, Graziani, Cerqua.
Arbitro: Santoro di Messina
Goal: 4’ Pippi, 38’ Morini(rig.), 50’ Giannone, 60’ Basilico, 64’ Mauriello

Una Viterbese uscita dal campo troppo presto con una difesa sopita che ha vanificato un risultato che sino al 50 minuto la vedeva in testa con tre goal su un’avversaria che non ne aveva messo a tiro nemmeno uno. La ripresa della squadra rivale avviene con due reti in successione quasi a fine secondo tempo calciati da Basilico e Mauriello. Sostituzioni fino agli ultimi minuti attuate dalla Viterbese: esce Reale, entra Gentile, esce Pero Nullo entra Faenzi. Il fischio di chiusura partita arriva però con un risultato non modificato. E’ mancato per il gialloblù quel goal che avrebbe migliorato il risultato finale che si ferma su un debole 3 a 2.

La panoramica della partita vede Il primo goal al quarto minuto con un calcio d’angolo battuto corto in cui Giannone crossa in mezzo e Pippi di testa pressando mette a segno .Il secondo goal giunge con un lancio in area per Morini messo a terra da un difensore, poi un rigore prodigo consente al giocatore un tiro potente sotto traversa che porta la Viterbese in doppio vantaggio. Si conclude un primo tempo che ha visto una squadra poco esuberante ordinata in difesa ma infeconda in attacco forse perché conscia di una avversaria non difficoltosa. Al 50 minuto del secondo tempo arriva il terzo goal ad opera di Giannone su calcio di punizione quasi al limite dell’area. Un minuto dopo la sostituzione esce Gaudiano entra Atturo, inizia un declino della difesa che segnerà desolatamente questa quindicesima giornata in cui è stata trascurata una squadra avversaria che si presentava con tecnico e giocatori nuovi e voglia di rivincita e lo ha dimostrato accorciando le distanze su un risultato che pareva inizialmente inviolabile. Finisce al Rocchi con un solo un goal di scarto per la vincitrice seconda in classifica. Vittoria comunque importante, la settima di fila per i padroni di casa. Distacco invariata dalla Lupa Castelli che oggi ha vinto in casa con il Fondi, quest’ultima avversaria della Viterbese domenica il 21 dicembre. Intanto la società gialloblù ha acquisito un esterno d’attacco o seconda punta, è difatti ufficiale l’arrivo del calciatore Fabio Oggiano provieniente dall’Olbia.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI