“La Signora T”: Oriolo Romano ricorda Giorgio Gaber

gaber

L’ultimo spettacolo della rassegna Canti Poetici promossa a Oriolo Romano è dedicata alla figura del grande artista Giorgio Gaber. Domenica 29 marzo alle 17.30, presso il Palazzo Altieri di Oriolo Romano, andrà in scena “La signora T” con la voce di Tiziana Biscontini e Frenk Pastore al pianoforte.

La Signora T è un omaggio a Giorgio Gaber con canzoni e monologhi accompagnati dal pianoforte e rivisitati in chiave femminile. È uno spettacolo che fa sorridere, emozionare e riflettere con ironia sui nostri sentimenti e le nostre paure ma anche sulla società contemporanea.

Il canzoniere di Giorgio Gaber attraversa quarant’anni cruciali di storia italiana. Nelle sue canzoni diceva sempre quello che sentiva vero. Alternando con straordinaria intensità musica e monologhi, Gaber fu un intellettuale combattuto tra vita e nevrosi, tra benessere e scoramento, che metteva a nudo gli intralci della coerenza e le difficoltà dell’onestà intellettuale e dell’indipendenza. Lo stupore, l’adesione, la rabbia, il dolore, il desiderio animano le sue opere. Né destra, né sinistra, Gaber non apparteneva a nessuna ideologia, non riusciva a condividere un sentimento di massa. Lui teneva sempre il cervello in azione, lo spirito critico vivo, combattendo la stupidità e il conformismo, da qualunque versante provenivano. Nel corso degli anni è stato definito “anarchico”, “filosofo ignorante”, “vate dei cani sciolti”, ma qualsiasi etichetta risulta assai stretta e mai sufficiente a riassumere la complessa personalità soggettiva e politica dell’artista.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI