La ricetta etnica di Leda del dopo feste

di Leda Borghi*

Ben ritrovati cari amici Up, avete trascorso delle feste in sovraccarico di cibo? Vi propongo una ricetta che vi aiuterà a scaricare comunque con gusto e ad alleggerire il menù del dopo feste. E’ una ricetta etnica carina e semplice.
Con l’augurio di uno splendido nuovo anno.

Uova e verdure al curry
Per due persone
3 uova sode
150 grammi di piselli
1 patata media
1 carota
150 grammi di fagiolini
1 piccola cipolla
1 spicchio di aglio
peperoncino
1 cucchiaio colmo di curry dolce in polvere
4/5 foglie di curry
3 cucchiai di olio di mais
mezza lattina di latte di cocco

Procedimento
Lessate le uova. Tagliate le verdure e lessatele al dente in acqua salata.
Nel frattempo, soffriggete dolcemente peperoncino, aglio, cipolla e curry in polvere. Unite ora il latte di cocco, le foglie di curry e un bicchiere di acqua e fate restringere a fuoco basso. Salate. Quando la salsa sarà ridotta della metà, aggiungete le verdure e le uova tagliate a metà e proseguite la cottura a tegame coperto e a fuoco basso fino a che la preparazione non sia sufficientemente asciutta.
Se preparerete il piatto in anticipo, risulterà ancora più saporito. Potete usare fagiolini e piselli surgelati, se non è la stagione giusta per averli freschi. Potete servire il piatto con della piadina calda tagliata a spicchi, meno impegnativa della preparazione del pane indiano, oppure con del riso basmati lessato o gustarlo semplicemente così.
Buon appetito.

*Leda Borghi vive nella campagna romana dove coltiva, cucina e riceve amici.
Insieme a piante, pomodorini e fiori ciò che coltiva è una grande passione per la cucina. Ex ristoratrice mai pentita, ha collaborato con le sue ricette con la rivista Il Salvagente e scrive on line su GiampaTv, portale dell’autore televisivo Giampaolo Trombetti, all’interno del quale cura la rubrica Leda in cucina. Nel 2016 è uscito il suo libro Ricette di una ragazza perbene, non un manuale di istruzioni per la cucina, ma un percorso della memoria. Che si tratti di un incontro occasionale, da cui nasce una reciproca conoscenza, o degli affetti familiari, Leda Borghi sintetizza tradizione e rivisitazioni culinarie strizzando l’occhio alla convivialità e all’incontro con l’altro.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI