“La musica prima di tutto”, ci ha lasciato un grande Maestro Ennio Morricone

Una data che rimarrà impressa nella storia: 6 luglio ore 2 e 20 . Io sono morto ha scritto nella sua lettera testamento già disposta.Aveva 91 anni.

Posso avere anche centomila persone, alle spalle: non me ne accorgo. Sono troppo concentrato, sono solo. Solo fino agli applausi conclusivi. Allora tutto si scioglie. Il miracolo s’è ripetuto un’altra volta. E posso passare anch’io dalla parte del pubblico”, diceva Morricone parlando dell’esperienza orchestrale. Ennio Morricone  ha dedicato la sua vita alla musica e ha girato il mondo, fino a pochi mesi fa, portando le note delle sue composizioni un po’ ovunque. Immemorabile per chi c’era l’ultimo concerto di commiato il 23 giugno 2019 a Roma, la sua Roma, alle Terme di Caracalla.Un concerto che come sempre  ha sempre avuto come un qualcosa di sacro, di mistico.  Le melodie di Ennio Morricone sono quasi leggenda.  Un artista semplice e determinato che lascia un vuoto incolmabile in questo momento.Un grande esempio dell’Italia nel mondo.Ha segnato la storia del cinema e della musica. Da Leone a Tarantino, in 60 anni di carriera ha realizzato 500 collaborazioni. Ha dedicato un commosso ricordo finale al suo pubblico dal cui affettuoso sostegno ha sempre tratto la forza della propria creatività.Ci mancherà.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI