Incendi: di Wajdi Mouawad al Mat. La forza di una madre

incendi

Nawal, una donna intrappolata in un conflitto che non ha scelto, che per ritrovare un figlio scomparso arriva ai limiti dell’assurdo orrore degli strazi senza fine che scandiscono la storia del mondo.
E i suoi due bambini nati sotto il fuoco della guerra e alla ricerca della verità su questa madre, che ha nascosto loro la propria origine.

È la storia di Incendi di Wajdi Mouawad, che andrà in scena dal 9 all’11 ottobre alle 21 al Mat in via del Gonfalone a Viterbo, una rappresentazione dedicata alla memoria che riesce a far rivivere gli sconvolgenti orrori della guerra in Medioriente e, insieme, a far commuovere profondamente e a comunicare un fortissimo senso della vita.

È la ricerca epica nel passato da parte di due fratelli gemelli Jeanne e Simon, che alla morte della madre Nawal scoprono di avere un padre e un fratello in Medio Oriente; capiscono di essere finalmente entrati in possesso della chiave che permetterà loro di decifrare il passato della loro famiglia. Sarà un viaggio lungo e doloroso che riporterà a galla orrori e violenze, una guerra il cui incendio continua a divampare e nel quale bisogna buttarsi per uscirne purificati dagli odi del passato. 

Sul palco Giulia Fiume, David Marzi, Barbara Ciacci, Eleonora Belcamino, Fabrizio Colica, Federica Gumina, Martina Querini, Gloria Radulescu, Nick Russo, Filippo Tirabassi e Massimiliano Vado. Musiche Roberto Procaccini. Foto di Fabio Bruschi e Laura Gabbard. Aiuto regia Barbara Ciacci. Regia Massimiliano Vado.

Wajdi Mouawad, drammaturgo, regista e attore, è nato in Libano nel 1968, allo scoppio della guerra civile evocata in questo dramma, Ha vissuto in Francia prima di emigrare a Montréal, in Canada. Figura emblematica del giovane teatro quebecchese, firma adattamenti e messe in scena per i maggiori teatri di Montréal, oltre ad essere il direttore artistico del Théâtre français du Centre national des Arts du Canada.

Il costo del biglietto è di 7 Euro. Per le prenotazioni ufficiostampaquartieridellarte@gmail.com. Biglietti e prevendite: Underground a Viterbo in via della Palazzina 1; Promotuscia a Viterbo in via Ascenzi 4; Orbis a  Roma in piazza dell’Esquilino 37.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI