In Umbria prima colonnina per ricaricare veicoli elettrici. E noi?

colonnina enel per ricarica elettrica

Primo “pieno di elettricità”: è stata inaugurata il 27 dicembre a Orvieto, in piazza della Repubblica, la colonnina Enel per la ricarica dei veicoli elettrici: l’infrastruttura completa il tour di installazioni di infrastrutture nel territorio umbro grazie al Protocollo sulla mobilità elettrica tra Regione Umbria, Enel, ASM Terni e 15 Comuni dell’Umbria.

Il percorso è cominciato a settembre scorso approda a Orvieto per la quindicesima e ultima inaugurazione: le 15 colonnine implementano l’ “autostrada dell’elettricità” che contava già 28 punti. L’Umbria è diventata così la regione italiana, insieme all’Emilia Romagna, dotata di un progetto di mobilità elettrica integrato e interoperabile su scala regionale. Grazie a una distanza media di 40 km tra un Comune e l’altro, perfettamente compatibile con l’autonomia dei veicoli elettrici oggi in circolazione, la rete di infrastrutture di ricarica supporterà tutti gli spostamenti intercomunali, rendendo “green” i percorsi turistici e culturali lungo la rete viaria regionale. Per i cittadini o i visitatori sarà possibile ricaricare i loro veicoli anche nelle regioni vicine grazie all’adozione della medesima tecnologia da parte dei distributori ASM (a Terni), Hera, Iren (Emilia Romagna), Acea (Roma) e A2A (Milano).

Sul sito www.eneldrive.it  è possibile individuare l’esatta posizione delle colonnine presenti in città e in Italia. Un’apposita applicazione per smartphone fornisce la posizione e la distanza della colonnina rispetto alla posizione del proprio mezzo elettrico. L’innovazione tecnologica del sistema di ricarica di Enel Distribuzione si basa su infrastrutture di ricarica, sia pubbliche che domestiche, dotate al loro interno di un contatore elettronico, e su un sistema di gestione da remoto che consente di offrire agli eco-automobilisti servizi evoluti e la possibilità di ricaricare i loro veicoli in modo semplice, conveniente e sicuro. Per la progettazione e la realizzazione dell’infrastruttura di ricarica, Enel si è basata sulla tecnologia della sua rete: oltre 36 milioni di contatori elettronici installati nelle case degli italiani e all’estero. I contatori telegestiti da Enel costituiscono un sistema unico al mondo che consente di effettuare, da remoto, operazioni prima gestite solamente in presenza di un operatore.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI