“Immagini delle Vergini”,12 capolavori in mostra a Palazzo dei Papi

Un regalo per le feste a Viterbo , con l’intento di recuperare e valorizzare il grande patrimonio artistico e culturale del territorio. L’inaugurazione è prevista per il 17 dicembre la mostra rimarrà aperta fino al 1 febbraio, nella sala del Conclave. Un Natale nell’immagine della Madonna voluto dalla diocesi di Viterbo. Dodici tele o pale d’altare, in gran parte inedite, provenienti da Canino, Latera, Valentano, Farnese e altri parti del Viterbese.Presentata in una conferenza dal vicario generale don Luigi Fabbri, e da coloro che hanno sotenuto l’iniziativa, il presidente della Fondazione Carivit Mario Brutti, il direttore dell’Ufficio Beni Culturali della diocesi Santino Tosini, il funzionario competente di zona per la Soprintendenza per i beni storico artistici etnoantropologici del Lazio ing. Giannino Tiziani e il responsabile ufficio stampa della diocesi don Emanuele Germani. ”Questa mostra – ha dichiarato don Luigi – si aggiunge a un altro progetto che la Chiesa vuole perseguire: evangelizzare attraverso l’arte. Vogliamo indicare la via pulcruitudinis, della bellezza. Per condurre l’uomo a Dio attraverso il bello”.I quadri saranno esposti secondo una sequenza cronologica della vita della Vergine Maria. Per l’occasione è stata restaurata la pala d’altare dell’autore Federico Mozzanti, della prima metà del ‘700. Pittore di grande successo, ma poco noto. Il pezzo più goloso è quello riproposto sulla locandina dell’evento, clamorosamente inedito e di una bellezza particolare. Si tratta dell’opera di Antonio Negretti, detto Palma il Giovane di Venezia,dipinto totalmente originale . Sarà disponibile anche un catalogo presso il Museo del Colle del Duomo. L’ingresso è gratuito.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI