Il solstizio d’estate e le erbe di San Giovanni a San Lorenzo Nuovo

Nella notte tra 23 e il 24 giugno secondo le antiche credenze pre-cristiane, ogni anno, accade qualcosa di straordinario, siamo nella notte del solstizio d’estate, la più breve dell’anno!

La parola solstizio deriva dall’espressione Sol Stat (il sole si ferma) e astronomicamente i giorni che vanno dal 19 al 24 giugno sono quelli nei quali il sole raggiunge la massima inclinazione positiva rispetto all’equatore e pare fermarsi prima di iniziare la sua lenta discesa che riporterà verso l’autunno e l’inverno. Questa notte è considerata sacra secondo la tradizione cristiana perché ricorda e festeggia la natività di San Giovanni Battista!

In questa notte il male e il bene sono in lotta, accade qualcosa di magico, per cui è necessario scongiurare il cattivo presagio, il maleficio, mediante la pratica di rituali magici e religiosi, con lo scopo di propiziarsi ogni forma di benessere, dal raccolto nei campi, alla fertilità, alla salute. Una notte misteriosa, fatta di prodigi ed antiche angosce, in cui tutto ciò che è esposto alla luna, subisce l’effetto benefico dell’allineamento stellare e della rugiada!

Il rituale è favorito dalla raccolta e conservazione delle erbe spontanee per preparati curativi semplici, culinari e medicamentosi, e rituali legati al fuoco, che aiutano a prevenire malanni e sciagure e che portano benessere, allungando e rallentando la discesa del sole nella volta celeste.

Anche noi vogliamo riproporre un salto indietro nel tempo… Domenica 20 e mercoledì 23 giugno suggeriamo una passeggiata nel Comune di San Lorenzo Nuovo alla raccolta delle erbe di San Giovanni e la spiegazione delle loro caratteristiche e proprietà. Un percorso lineare di circa 4 km tra le campagne del piccolo paese fino alla chiesa di San Giovanni sul lago di Bolsena. Lì con le erbe raccolte durante il tragitto realizzeremo, come da tradizione locale, l’acqua odorosa di San Giovanni.L’appuntamento è in Piazza Europa a San Lorenzo Nuovo, alle ore 9.30.Per le ore 11.30 è previsto l’arrivo al lago, alla Chiesa di San Giovanni per la realizzazione dell’acqua odorosa ed altri preparati con le erbe raccolte durante il percorso.Conclusione per le ore 13.00.

    • Nel pomeriggio di domenica 20 giugno, chiunque vorrà potrà visitare il Museo del fiore di Torre Alfina a costo agevolato di € 3 nel pomeriggio, a partire dalle ore 15.30.


MODALITÀ DI VISITA

Un percorso lineare di circa 4 km tra le campagne del piccolo paese fino alla chiesa di San Giovanni sul lago di Bolsena. Lì con le erbe raccolte durante il tragitto realizzeremo, come da tradizione locale, l’acqua odorosa di San Giovanni. Tracciato prevalentemente su sentiero e per brevi tratti a piedi di strada bianca o asfaltata. La guida accompagnerà tutte le visite e le escursioni.Per svolgere l’evento in totale sicurezza si richiede l’utilizzo della mascherina e il mantenimento della distanza di sicurezza. Evento gratuito con numero massimo di partecipanti a giornata pari a 25.Necessaria prenotazione entro il giorno precedente!

ABBIGLIAMENTO NECESSARIO: si fa obbligo di scarpe chiuse e con suola antiscivolo in tutte le stagioni. Gli operatori potranno impedire l’accesso in caso di mancato adeguamento. Si raccomanda di portarsi acqua in borraccia per la passeggiata.

In caso di CONDIZIONI METEO AVVERSE, l’evento verrà rimandato per garantire la sicurezza dei visitatori.

COSTO DELL’EVENTO

  • L’evento GRATUITO è organizzato in collaborazione tra la Pro Loco di San Lorenzo Nuovo, Il Museo del fiore di Torre Alfina e la Coop L’Ape Regina.Per la visita al Museo del fiore, a partire dalle ore 15.30, è previsto un biglietto ridotto di €3/partecipante, solo per chi presenta la card Museo, che verrà consegnata a tuttii partecipanti dell’evento a San Lorenzo Nuovo.

COME PRENOTARE E AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI

Per l’evento è necessario prenotarsi entro e non oltre il giorno precedente telefonando alla Coop. L’Ape Regina al numero 0763.730065, oppure al 388 8568841 (anche whatsapp), mail: eventi@laperegina.itinfo@museodelfiore.it.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI