Il Quartetto Lyskamm in concerto a Tarquinia

Quartetto

Dopo la straordinaria performance del Quartetto Fauves, che ha mirabilmente sostituito l’ensemble Guadagnini emozionando ed entusiasmando il pubblico, la 3ª edizione de “Il Quartetto d’archi” proseguirà domenica 8 marzo, alle ore 17, nella suggestiva Loggia di Palazzo Vitelleschi, sede del Museo Archeologico Nazionale, a Tarquinia (piazza Cavour), con il concerto del Quartetto Lyskamm. La formazione proporrà Quartetto op. 33 n.1 in si minore di F. J. Haydin, Quartetto n.8 D112 si bemolle maggiore di F. Schubert e Quartetto n.4 di B. Bartok. Nato nel 2008, il Quartetto Lyskamm è composto da musicisti molto giovani, Cecilia Ziano, violino, Clara Franziska Schötensack, violino, Francesca Piccioni, viola, e Giorgio Casati, violoncello. Si è contraddistinto fin dall’inizio come una delle formazioni più promettenti della nuova generazione. Fa parte dell’Ecma (European Chamber Music Academy), un progetto didattico rivolto a giovani gruppi cameristici selezionati a livello internazionale, frutto della collaborazione tra alcune delle più importanti università musicali europee. Nel 2008 ha partecipato alla master class del Quartetto Fine Arts presso la Fondazione Stradivari di Cremona. Nello stesso anno ha vinto il concorso internazionale di musica da camera “Luigi Nono” di Venaria Reale, mentre nel 2009 è arrivato primo al concorso internazionale di musica da camera “Guido Papini – Città di Camaiore”. Collabora in quintetto con la violista Simone Jandl e con la pianista Alice Baccalini. Per assistere al concerto (ingresso gratuito) è indispensabile la prenotazione, chiamando l’ufficio informazioni turistiche del Comune di Tarquinia allo 0766/849282 o scrivendo a info@tarquiniaturismo.it. La rassegna ”Il Quartetto d’archi”, la cui direzione artistica è affidata al maestro Leandro Piccioni, è organizzata dalla Fondazione Etruria Mater, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale e il Comune di Tarquinia e ha il sostegno di Enel, Munus, Giove Gas, cooperativa Fuori C’Entro e Camping Village Tuscia Tirrenica.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI