Il Mare d’Inverno, una intera regione contro “Il mare di plastica”

Domenica 26 gennaio 2020 torna la manifestazione nazionale “Il mare d’Inverno”, organizzata dall’associazione ambientalista Fare Verde. L’evento, giunto alla 29^ edizione, quest’anno ha ricevuto il Patrocinio della Commissione UE – Rappresentanza per l’Italia, la Camera dei Deputati, il Ministero dell’Ambiente, la Guardia Costiera e la Regione Lazio.
Migliaia di volontari e cittadini si recheranno sulle spiagge di tutta Italia per pulirle e con lo slogan “C’è un mare di plastica di cui possiamo fare a meno” continueranno a denunciare l’invasione di questo materiale altamente invasivo e inquinante.

Anche nel Lazio cittadini e volontari di Fare Verde puliranno gli arenili della nostra Regione. Ecco il programma della manifestazione, con località, spiagge e orari.

Domenica 26 gennaio 2020
Fondi (LT) spiaggia e duna di Capratica, ore 10-13;
Nettuno (LT), spiaggia libera antistante il Santuario di Nostra Signora delle Grazie, ore 10-12;
Terracina (LT), spiaggia 24^ traversa, viale Circe, ore 9.30-12.30;
Civitavecchia (RM), spiaggia della Marina, viale Garibaldi, ore 10-12.30
Ostia Lido (RM), Lungomare Duca degli Abruzzi, altezza civico 36, ore 9.30-12;
Pomezia (RM), Lungomare delle Sirene 433, cancello 13, ore 10-13;
Tarquinia (VT), spiaggia località San Giorgio, ore 10-12.30;
Tarquinia (VT), spiaggia località Saline, ingresso lato pineta S. Giorgio, ore 10-12.30.

“La nostra associazione – dichiara Silvano Olmi, presidente regionale di Fare Verde – da anni denuncia il grave fenomeno dell’erosione che colpisce le coste italiane e laziali e il pericolo per il mare dovuto all’inquinamento della plastica, materiale di cui possiamo fare a meno. Occorre ridurre a monte la quantità di rifiuti che produciamo, riciclarli e recuperarli il più possibile.
La plastica è il peggior materiale in circolazione – prosegue Olmi – non è biodegradabile, è inquinante anche per la catena alimentare ed è difficile da riciclare a causa dell’elevato numero di diversi polimeri in circolazione.”
I volontari di Fare Verde coglieranno l’occasione per fare anche quest’anno un censimento dei rifiuti raccolti. Una “hit – parade” dove saranno elencati i tipi e le quantità di immondizia raccolta. Questo per dimostrare che sulle spiagge ormai si trova di tutto ed è dovere dei cittadini e delle pubbliche amministrazioni cooperare per tenerle pulite sempre, anche in inverno.

www.fareverde.it

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI