Il Maestro Rolando di Gaetani, una visione del Rinascimento

Il museo Civico di Viterbo, a piazza Crispi, vicino alla chiesa della Verità che ospita la cappella Mazzatosta, nasconde tesori, primo fra tutti il Sebastiano del Piombo, ma anche tanti altri, e reperti di altrettante ere artistiche.
Sabato 13 Aprile alle 10:30 il Maestro Rolando di Gaetani ha tenuto una chiacchierata sulla sua visione del Rinascimento e di come il divino Michelangelo parteggiò con Sebastiano Del Piombo in uno scontro col sublime Raffaello. Aneddoti sul bello e sulla storia, racconti e leggende, fatti storici ed interpretazioni.

Il Rinascimento secondo Di Gaetani.
In diretta Facebook dall’account di Giulio Della Rocca, ed alla presenza di pochi invitati il maestro è stato il grande oratore che ci si aspettava, tra passione e memoria ha danzato nei due secoli, 1400 e 1500, che hanno visto il Rinascimento fiorire e lasciar spazio sia alla storia, quella triste del sacco dei Lanzichenecchi, come giustamente osservato dal narratore di comunità Andrea Natali presente alla chiacchierata, sia a Michelangelo che si auto definisce il primo Manierista.
Tecnologie moderne ed ars oratoria usate per riportare arte cultura e tradizioni, solo nostre, sotto i riflettori. Una chiacchierata tra amici. Ma molto di più. Hanno chiesto al maestro una seconda chiacchierata alla chiesa del Gonfalone, altro gioiello assoluta dell’arte, questa, tutta viterbese. Ringraziamo sia l’assessore alla Cultura Marco De Carolis che l’amministrazione comunale per aver aiutato la buona riuscita dell’evento.
Recentemente sono apparsi sui media i numeri del museo che, sebbene splendido, appare trascurato dai visitatori. Sarebbe bello sapere quanti ragazzi delle elementari e delle medie di Viterbo lo hanno visitato negli ultimi 3 anni? Sarebbe bello sapere quanti dei turisti che vengono a Viterbo, sanno del Sebastiano del Piombo. Sarebbe bello, per una volta, trovare una soluzione. Questa la proposta dell’associazione Sportiva Culturale “la via degli artisti”.

Dal 1 Luglio al 31 Dicembre 2019 Museo gratis previo presentazione di biglietto omaggio, che si potrà trovare in tutte le strutture che ne faranno richiesta: quelle ricettive in primis, nei negozi devoti al servizio dei pellegrini della via Francigena, all’ufficio turistico e così via. Ovviamente offerto a tutte le scolaresche che ne faranno richiesta. Ma non solo a Viterbo, in tutta la Tuscia. Sarà nostro onore stampare a nostre spese e distribuire a nostre spese i biglietti, ovviamente con l’approvazione ed la benedizione dell’amministrazione. La cosa è presto fatta, una delibera della giunta e dal 1 e 2 Giugno, data della III edizione della via degli Artisti a via Saffi, i biglietti saranno distribuiti ma fruibili dal primo Luglio e non oltre il 31 Dicembre. Questo operazione permetterà a migliaia di studenti di fruire del museo e delle sue bellezze, permetterà a tute le strutture ricettive che sapranno cogliere l’occasione organizzare una tre giorni di arte a Viterbo centrata sulla visita al Sebastiano del Piombo.
Nell’anno in cui ricorre il 500esimo della morte di Leonardo forse sarebbe il caso di porre il Rinascimento al centro della nostra strategia culturale ed accettare un’idea strana. Abbiamo perso il 500esimo anniversario della Riforma, come spesso sottolineato dal Professor Antonio Rocca, non perdiamo anche questa opportunità presentata dall’anniversario della morte del grande maestro.
Oltre a questo comunicato invieremo al Signor Sindaco di Viterbo, professor Giovanni Arena, una pec per ufficializzare la nostra proposta.
Che ne pensate?

Giulio Della Rocca

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI