Il giro della Tuscia in 80 giorni diventa un documentario

ammappalitalia

Il giro della Tuscia fa parte di un progetto più ampio di “Ammappalitalia” ideato da Marco Saverio Loperfido che, nella primavera del 2014, ha intrapreso un cammino per gli antichi borghi collinari della Tuscia. Attraversando tutti i 60 comuni della provincia di Viterbo, in meno di 80 giorni tra marzo e aprile, Marco Saverio Loperfido ha voluto promuovere il territorio e il progetto di archiviazione web dei percorsi a piedi italiani, grazie al Patrocinio della Regione Lazio e della Provincia di Viterbo.

Questa idea nasce dalla curiosità di vedere se tutto il territorio viterbese sia attraversabile a piedi, senza macchina, senza prendere treni o autobus, ma semplicemente percorrendo strade sterrate, sentieri veri e propri che fino a qualche decennio fa erano ancora frequentati e usati dai contadini e dai viaggiatori provenienti da tutte le nazioni.

Alla fine di ogni giornata di cammino Marco Saverio Loperfido, ideatore e promotore del progetto, ha condiviso on-line sulla pagina di “ammappalitalia”  la descrizione del cammino appena fatto, condividendo fotografie, appunti di viaggio, filmati e annotazioni dei luoghi di interesse storico, artistico e archeologico, nonché dei luoghi migliori dove mangiare e pernottare con un buon rapporto qualità-prezzo, come un perfetto viaggiatore. Ben 30 ore di girato che daranno vita al primo vero e proprio documentario della Tuscia “Il giro della Tuscia in 80 giorni“.

Oltre al documentario sarà realizzata la guida/diario illustrata con foto, mappe e descrizioni ma soprattutto sara’ inserito il diario giornaliero del protagonista, affinché  il libro sul Giro della Tuscia possa diventare un perfetto strumento per attraversare il territorio viterbese in autonomia ma allo stesso tempo vuole essere una riflessione sulla bellezza del camminare immersi nella natura viterbese.

https://www.facebook.com/ammappalitalia.it

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI