I luoghi della cultura chiusi sino al 3 aprile, quali le idee alternative

Il nuovo decreto varato dal governo prevede la totale chiusura dei musei su tutto il territorio nazionale almeno fino al 3 aprile. Come si legge al comma L, infatti, “sono chiusi i musei e gli altri istituti e luoghi della cultura di cui all’articolo 101 del codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42”.
In un tweet del Ministro Franceschini,chiede alle tv di programmare musica, teatro, cinema, arte e a tutti gli operatori culturali di usare al massimo i loro social e siti” propone come l’unica ricetta per sostenere la cultura in un momento in cui tutte le porte sono sbarrate. Che sia un momento per andarsi a ritrovare i bellissimi documentari su Rai Storia, oppure film che hanno fatto la storia come C’eravamo tanto amati di Scola,legale, gratuito completo sulle piattaforme disponibili in SD HD 4K in ITA e ENG oppure Il Gattopardo film storico colossal del 1963 diretto da Luchino Visconti, tratto dall’omonimo romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, e tanti titoli del neo realismo che magari i giovani non conoscono, ma amando il cinema hanno l’occasione per scoprirli. Può essere questo anche un momento incentivante, per tutte le istituzioni, per volgere positivamente il momento di stallo implementando contenuti e veicoli di divulgazione utili anche in futuro, quando l’emergenza sanitaria sarà placata.La cultura non deve fermarsi, neanche di fronte ad emergenze straordinarie

VIDEO

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI