“I cocci del mio alfabeto”, il nuovo libro di Filomena Lombardo

I “I cocci del mio alfabeto”, di Filomena Lombardo, edito da EMIA Edizioni. L’autrice – ricercatrice di lingua, storia antica e archeologia, osservatrice del nostro tempo e della sua evoluzione – con questo nuovo lavoro imbocca il viaggio nella meraviglia delle parole. Con il loro carico, il loro dovere, la loro responsabilità, la loro sostanza.
“Le parole contenute nel mio libro – dichiara la Lombardo – sono lo specchio fedele dei nostri tempi difficili. Il contrasto tra amore e odio, tra ideale e imperfetto, tra memoria e oblio, tra integrazione e isolamento stanno a testimoniare la divisione persino linguistica del nostro mondo. I “cocci” in questo senso rappresentano i gusci in cui proteggere l’armonia del linguaggio dalle bruttezze e dalla mostruosità di chi fa un uso irresponsabile delle parole”.
“I cocci del mio alfabeto”è stato presentato con successo lo scorso 6 ottobre presso il Polo culturale dell’Ospedaletto. A presentare l’autrice il giornalista Italo Arcuri e l’assessore alla Cultura Nicola Rinaldi.

 L’autrice è nata Brackenheim (Germania) da genitori calabresi. Si è poi trasferita a  Varese, dove vive e insegna al Liceo artistico Angelo Frattini.
Appassionata di cultura antica, si è laureata in Lettere moderne e archeologia e ha partecipato a numerose campagne di scavo, in Italia e all’estero. Specializzanda in Archeologia classica presso l’Università della Calabria. Per Emia Edizioni ha pubblicato il saggio “Il tiranno politico. Gelone, tra Oriente e Occidente”.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI