“I Borghi più Belli d’Italia” si prepara per Expo 2015

borghi medioevali

“Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”1 Maggio – 31 Ottobre 2015 (184 giorni)140 Paesi , 20 Milioni di Visitatori. È  l’Italia che vi  si vuole rappresentare: l’Italia che si apre al mondo, mostrando il suo lato migliore.. Quello rimasto fino ad oggi riservato e nascosto Il Club “I Borghi più Belli d’Italia” (http://www.borghitalia.it/) esprimere al meglio l’unicità dell’intero territorio nazionale, rappresenta un’assemblea prestigiosa che raccoglie il meglio delle presenze territoriali dei piccoli centri e che ritrae, nella produzione locale di nicchia, in campo agricolo ed artigianale, con  il cuore della cultura e della creatività del nostro paese. All’unicità dell’appuntamento di Expo 2015 a Milano, è sviluppato un progetto che crea l’opportunità alle piccole e medie aziende, scrigno del made in Italy di qualità e custodi delle eccellenze, di poter essere presenti all’evento. Anche  quelle del viterbese. Il progetto si concretizza mediante la riproduzione di un borgo, in un’area di circa 6.000 mq complessivi.L’impianto prevede la combinazione di elementi architettonici caratterizzanti i borghi rurali italiani: una piazza principale adibita a luogo di eventi, che ospiterà momenti di animazione in grado di esprimere l’unicità e la storia del territorio presente in quel momento; le botteghe degli artigiani affacciate sulla piazza e nelle vie del borgo, la trattoria e il ristorante, il bar e l’enoteca, tutti i luoghi della vita quotidiana. Saranno presenti il mercato e perfino l’orto caratteristico dei borghi, dove cresceranno le culture ed i prodotti tipici  del territorio in mostra.Il borgo e la campagna che lo circonda, nell’era della globalizzazione, offrono un luogo dove orma il fare comunità non prescinde dallo “stare in rete”.

Il Borgo, vivace e stimolante, spazio delle relazioni. Il Borgo dove dallo stare insieme prendono vita nuove idee; dove si consolidano le tradizioni e le abilità esistenti, in modo che possano essere rese più attuali e futuribili, per le generazioni di oggi e di domani. Un luogo dove esiste ancora una forte cooperazione e uno spirito di aggregazione, dove si respira “l’aria buona”, dove si mangia e si beve a km 0. Dove è possibile avere una migliore qualità della vita.Il progetto  garantirà la presenza di tutti i contesti territoriali coinvolti, con i loro borghi, il loro paesaggio, la loro storia, la loro architettura, le loro tradizioni e costumi ed i loro prodotti tipici ed unici. La commercializzazione delle offerte turistiche sarà ufficializzata in diversi appuntamenti internazionali che culmineranno appunto in Expo 2015. I Comuni interessati dovranno avviare contatti  con la dirigenza nazionale dei Borghi, con il direttore Generale Umberto Forte insieme al i Consorzio Ecce Italia che riunisce le migliori aziende di prodotti tipici agroalimentari e artigianali presenti nei Borghi. I pacchetti turistici saranno presentati a New York, Mosca, Goteborg, Tokio e nel grande evento mondiale di Milano www.borghitalia.it, www.bitn.it, www.ecceitalia.com . tel. 3284909385. Bisogna affrettarsi in tanti si stanno muovendo ma il tempo stringe e il Club Borghi d’Italia è un bel volano per trainare le offerte turistiche dei centri minori della Tuscia. 

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI