Gruppo Archeologico Città di Tuscania, in cantiere un nuovo percorso archeologico e naturalistico

Sta nascendo un grande parco archeologico a Tuscania, grazie all’attività dei volontari del Gruppo Archeologico Città di Tuscania, che in collaborazione la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale e il Comune di Tuscania sono all’opera da settimane per il recupero e la valorizzazione delle aree archeologiche tuscanesi.

Gli interventi, momentaneamente sospesi dalle restrizioni dovute alla pandemia, hanno coinvolto la Necropoli etrusca della Peschiera, con l’area della Tomba a Dado, e la Necropoli di Pian di Mola, e hanno condotto alla realizzazione dopo decenni di un nuovo percorso di visita che unisce le due necropoli settentrionali lungo la valle del torrente Maschiolo. Si tratta di un percorso archeologico e naturalistico di eccezionale pregio, che finalmente sarà fruibile dal pubblico nei prossimi mesi e che consentirà di immergersi in un ambiente unico a contatto con la natura e con la storia.

Le attività sono coordinate dal Direttore dott. Alessandro Tizi, e vedono la partecipazione di un grande numero di volontari, in condizioni di assoluta sicurezza.

“La volontà – sottolinea il direttore Alessandro Tizi – è quella di ampliare l’offerta di visita e di promuovere in modo organico e sistematico un vasto progetto di tutela e valorizzazione del patrimonio archeologico e culturale di Tuscania. È doveroso fare i nomi di questi volontari eccezionali, che stanno impiegando il proprio tempo libero nei lavori di recupero delle aree archeologiche sotto la guida degli archeologi e dei tecnici della Soprintendenza. Per questo motivo il Consiglio Direttivo intende ringraziare, non in ordine di rilevanza, Franco Livi, Alessandro Maurizi, Stefano Bocci, Eleonora Napoli, Alessandro Mencini, Luca Scatena, Luigi Rinaldi, Massimo Napoli, Fabrizio Di Claudio, Rosa Capocefalo, Francesco Tizi, Elena Mameli, Giuseppe Cherubini, Oliviero Cherubini e tutti gli altri soci che stanno supportando i lavori. Inoltre, vogliamo ringraziare anche quanti stanno donando il proprio aiuto come sponsor: l’Agriturismo Sensi e Andrea Pica e Mondo Verde di Massimiliano Ciripicchio e Marcello Ciripicchio, in un grande progetto di fundraising pubblico e comunitario che non ha precedenti a livello locale.

A loro va tutto il ringraziamento per questa lunga e intensa attività che ha un obiettivo chiaro: quello di creare un vero parco archeologico a Tuscania, fruibile dalla comunità e dai visitatori.”

 

 

Ufficio Stampa
Gruppo Archeologico Città di Tuscania

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI