Girovagando/IX Drappo dei Comuni vinto da Canale Monterano

Domenica 4 settembre il gran finale dei festeggiamenti per il Patrono.
Sabato nel centro collinare sulla Braccianese Claudia, un sole forte ha illuminato la nona edizione del Drappo dei Comuni, corsa di purosangue al fantino, vinta da Jolly, della scuderia TMV, abbinato a Canale Monterano. Nella finale ha battuto Lea, scuderia CM, coi colori di Cerveteri. Terzo posto per Manziana, con la cavalla Giusy Ferreri, scuderia Pierotti.
Le batterie della gara si corrono su un tratto di appena 420 metri lungo la strada principale del paese, viale d’Italia, ricoperta di una spessa coltre di terra, sparsa al mattino e portata via alla fine della giornata. Pista messa in sicurezza da balle di fieno e transenne a becco d’oca, a tutela di cavalli, cavalieri e spettatori. Pochi secondi di sette testa a testa che hanno decretato il vincitore di una gara con radici etrusche. Le amministrazioni partecipanti – le cui delegazioni con fasce tricolori, capitanate dal sindaco ospite Luigi Landi ,hanno aperto la manifestazione, accompagnati dalle note della banda di Cerveteri – sono stati Canale Monterano, Civitavecchia, Ladispoli, Manziana, S. Marinella, Cerveteri, Tolfa e, dal viterbese, Oriolo Romano. Più Allumiere, come riserva.
A consegnare lo stendardo, firmato da Silvia Di Silvestro,al vincitore è stata Ilaria Mariani, bella quindicenne di Allumiere, eletta Missa Drappo dalla Giuria Popolare, nel corso della serata di venerdì. Il concorso di bellezza, organizzato dalla Fidapa di Tolfa, ha visto votata come Miss Drappo 2016 anche Ginevra Bresciani,17 anni, aspirante estetista, di Ladispoli, dalla giuria di qualità. Le miss hanno sfilato anche con gli abiti da sera firmati dalla stilista Loredana Dell’Anno che cominciò la sua attività nell’alta moda con un atelier a Tarquinia.
I molti festeggiamenti per il patrono del paese collinare, Sant’Egidio Abate, a cura di Comune e Pro Loco, avranno domenica il gran finale, ancora all’insegna della solidarietà per le popolazioni terremotate. Alle 21, Cantanti per Amatrice, coordinati dalla scuola di Lorena Scaccia e poi, dalle 22.30, la Forza della luce, suggestivo spettacolo pirotecnico sulle note di colonne sonore.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI