Giochi per bambini nei parchi pubblici, vietato l’uso

L’assessore Contardo: “Una misura per la tutela della salute pubblica prevista dal DPCM 26 aprile”

È vietato l’utilizzo dei giochi per bambini nei parchi pubblici. Lo ricorda l’assessore al verde pubblico Enrico Maria Contardo, che ci tiene a precisare: “Le attrezzature ludiche per i più piccoli non possono essere utilizzate. Le aree che ospitano i giochi all’interno dei parchi sono state delimitate e interdette. È una misura prevista dal DPCM 26 aprile 2020, non una decisione dell’amministrazione comunale. Chiediamo pertanto ai genitori dei bambini di rispettare scrupolosamente tale disposizione, a tutela della salute dei propri piccoli. Ringrazio la Polizia locale – conclude l’assessore Contardo – per il supporto che sta garantendo anche in questo contesto”.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI