Ecco il Festival Barocco Alessandro Stradella: si comincia il 2 settembre

Diego Galli

Il settembre viterbese è sempre più vicino e si appresta ad accogliere la prima edizione del Festival Barocco Alessandro Stradella. L’appuntamento artistico/culturale, presentato oggi presso la sala del consiglio di Palazzo dei Priori, accompagnerà gli amanti della musica fino al 16 settembre con più di quindici appuntamenti.
Dopo due anni di assenza, il periodo barocco torna e gli eventi saranno accolti dalle medievaleggianti città di Viterbo e Nepi che offriranno scorci d’eccezione agli artisti che andranno a esibirsi sul palco. Non mancherà qualche appuntamento esterno, come l’apertura del 2 settembre che avrà luogo alle 20.30 presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma (Sala Petrassi).
Come ha tenuto a sottolineare il direttore artistico Andrea De Carlo, questo nuovo festival è il frutto di un’importante fusione tra il Festival Stradella e il Festival Barocco, eventi che hanno permesso alla Tuscia di farsi buona pubblicità anche all’estero. Gli ha fatto eco anche il coordinatore artistico Gino Nappo, che ha ribadito l’importanza dell’evento e la presenza di molti ospiti celebri.
Presenti alla conferenza anche il sindaco di Viterbo Leonardo Michelini, l’assessore alla cultura Antonio Delli Iaconi e il sindaco di Nepi Pietro Soldatelli, che hanno insieme ribadito come il Festival Barocco Alessandro Stradella rappresenti una vera opportunità per avvicinarsi a una musica eccezionale e dall’atmosfera unica.
Come inoltre ha ricordato il sindaco di Nepi, lo stesso Alessandro Stradella, uno dei più importanti compositori barocchi nell’800, è stato ospitato dalla città di Nepi per molti anni, cosa che ha quindi spronato il borgo medievale ad accogliere a braccia aperte questo grande evento musicale.
Il suo “collega” di Viterbo ha invece concluso la conferenza sottolineando come il Festival sia una grande occasione anche per mettere insieme due comuni così simili e vicini.
Per tutte le informazioni riguardanti costo dei biglietti, orari e possibili variazioni, è possibile visitare il sito www.festivalstradella.org .

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI