“Facciamo Comunità”, Asl Viterbo e Regione Lazio per l’ospedale di Acquapendente

Lo scorso 16 dicembre si è svolta la conferenza dei servizi promossa dalla Asl Viterbo e dalla Regione Lazio dal titolo “Facciamo Comunità”. Titolo quanto mai appropriato, in considerazione del fatto che la Asl Viterbo ha puntato, in questi anni di attività, all’integrazione delle varie strutture e di tutti i servizi promuovendo la collaborazione di tutte le risorse professionali con il territorio e l’utenza. Presente all’appuntamento il sindaco di Acquapendente Alessandra Terrosi.
E’ stato un onore per il Comune di Acquapendente ospitare parte della conferenza dei servizi all’interno della nostra biblioteca comunale – dichiara Terrosi – Per questa opportunità, mi sento di ringraziare la dottoressa Donetti e il dottor Valeri. Come noto, sono insediata nel ruolo di sindaco dallo scorso 4 ottobre, tuttavia, con la dottoressa Donetti, abbiamo già avuto numerose occasioni di confronto sull’importanza e sul ruolo delle strutture periferiche”.
Come appunto il presidio ospedaliero di Acquapendente, posto al confine fra diverse regioni, con l’ulteriore vantaggio di trovarsi all’interno di una piccola comunità “che, per sua natura, offre la possibilità di avere un continuo rapporto di collaborazione con le istituzioni comunali, le associazioni di volontariato, i medici di famiglia e tutte le più genuine forze e iniziative che emergono da una comunità costruttiva e desiderosa di essere protagonista del suo futuro“. Così il dottor Valeri sulla struttura che dirige, sottolineando come “risulti cruciale per la comunità locale che afferisce al bacino di utenza dell’ospedale di Acquapendente, quanto è stato detto nelle relazioni dei vari tavoli di lavoro istituiti riguardanti le reti dell’emergenza e le reti territoriali nelle quali il presidio ospedaliero è perfettamente integrato, offrendo una fiorente attività ambulatoriale e numerosi interventi in Day Surgery per soddisfare la continua domanda del Distretto A in cui lo stesso è collocato“.
Ringrazio anche per la nuova programmazione – prosegue il sindaco Alessandra Terrosi – che vede il nostro territorio protagonista con la previsione del nuovo ospedale. Colgo l’occasione per chiedere di continuare a mantenere alta l’attenzione sulle problematiche del nostro ospedale e auspico un dialogo fattivo tra tutti gli attori coinvolti in questo importante processo”.
COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI