Dante, Ufo e archeologia: settimana di cultura nella Tuscia

calendario

Questa settimana sono in programma nella Tuscia numerose conferenze che spaziano tra diversi argomenti: da Dante e la Divina Commedia alla scrittura seriale televisiva, dall’archeologia al fenomeno degli Ufo.

BAGNOREGIO – Sabato 17 gennaio alle 16.30 presso l’Auditorium Taborra il Centro Italiano Studi Ufologici promuove la conferenza dal titolo “Il fenomeno Ufo – Luci ed ombre”. Angelo Ferlicca, responsabile del CISU per la Tuscia, tratterà questo affascinante fenomeno che da oltre 60 anni fa parlare di se tutto il mondo. Ufologia e avvistamenti Ufo in Italia e nel mondo, alieni, cerchi nel grano saranno alcuni dei temi che verranno affrontati. 

SORIANO NEL CIMINO –  Sabato 17 gennaio alle 17 presso l’aula consiliare del comune di Soriano nel Cimino si terrà l’incontro di studio “Il sito archeologico di San Valentino – I risultati delle prime indagini e progetti futuri”. La conferenza, promossa dal PTCM – Polo Turistico Culturale Municipale Archeo – Natura di Soriano nel Cimino, è  dedicata agli scavi effettuati nell’area archeologica e alla sistemazione generale del sito con i suoi resti etruschi, romani e medioevali. Ad introdurre l’incontro sarà il sindaco di Soriano nel Cimino Fabio Menicacci. Interverranno la dott.ssa Laura D’Erme, funzionario responsabile della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale; la prof.ssa Elisabetta De Minicis, docente di Archeologia e Topografia Medievale presso l’Università degli Studi della Tuscia e il dott. Giancarlo Pastura, coordinatore attività archeologiche presso l’Università degli Studi della Tuscia. A coordinare il dibattito sarà Francesca Ceci dei Musei Capitolini di Roma.

VASANELLO – Giovedì 15 gennaio alle 17.45, presso il Cinema Albertone di Vasanello, si terrà il primo dei quattro appuntamenti dedicati a Dante e alla Divina Commedia con Franco Nembrini, professore di italiano alle scuole superiori che gira l’Italia parlando della Divina Commedia come un itinerario reale del presente. Per Nembrini infatti Dante è il poeta con cui si parla della vita, dei problemi, del senso da dare alle cose, ai soldi, al lavoro, all’amicizia, all’amore. Il primo attesissimo incontro è dedicato alla rilettura dell’Inferno.

VETRALLA – Giovedì 17 gennaio alle 16.30 presso la Biblioteca comunale Pistella si terrà la presentazione di “Dai Tracciati Urbani 1979” alle “Compenetrazioni 2014” a cura dell’artista e docente Alfonso Talotta. I Tracciati Urbani sono una particolare ricerca artistica con la quale Talotta presenta sbarramenti, incroci e segni, che scaturiscono direttamente dai pneumatici dell’auto, precedentemente dipinti di nero, o bianco, che vanno ad imprimere sulla tela la loro presenza. Con Compenetrazioni l’artista ha realizzato una vera e propria operazione di poesia visiva, con forti significati di natura semiologica

VIGNANELLO – Sabato 17 gennaio alle 16.30 presso la Biblioteca comunale, Eraldo Affinati parla del suo ultimo romanzo “Vita di vita”. Il libro racconta  un viaggio attraverso la periferia di una grande città fuori controllo verso il villaggio lontano in cui una donna attende fiduciosa. È la storia di un patto tra il prof. Affinati e Khaliq, nato in Sierra Leone e sopravvissuto a esperienze estreme. Il ragazzo è cresciuto alla Città dei Ragazzi, storica comunità educativa dove insegna Eraldo Affinati e se un domani avesse riabbracciato la madre perduta, il professore sarebbe andato a conoscerla. Eraldo Affinati (Roma, 1956) è autore di saggi e romanzi che hanno riscosso un notevole successo di pubblico e critica. Vive nella capitale, insegna letteratura alla Città dei Ragazzi e pubblica articoli su svariati quotidiani e settimanali.

VITERBO – Prenderà il via sabato 17 gennaio alle 17.30 “Gli Speciali”, rassegna culturale promossa dalla Biblioteca Consorziale di Viterbo. Il primo appuntamento vedrà la presentazione della “Vita di Carmelo Bene” di Giancarlo Dotto presso la Sala Conferenze della Biblioteca Consorziale. La rassegna vedrà alternarsi da gennaio a marzo ventisei illustri personaggi con incontri su argomenti che spaziano dall’arte alla letteratura, dalla poesia alla filosofia, dalla grafica alla scienza, dal cinema all’economia, dal teatro alla musica.

Mercoledì 14 gennaio alle 11, presso l’Aula Radulet dell’Università degli Studi della Tuscia, Daniele Cesarano terrà un seminario sui meccanismi della scrittura seriale televisiva. Sceneggiatore cinematografico e televisivo, headwriter di numerose serie tra cui Distretto di polizia, Ris, Il mostro di Firenze, Romanzo criminale la serie, Il clan dei camorristi, Le mani dentro la città, Cesarano svelerà i segreti della narrazione seriale spiegando come si creano i personaggi e la sceneggiatura, quand’è che una scena funziona e come si rende credibile un dialogo.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI