“Il corpo e il senso. Concezione e uso del corpo nella cultura contemporanea”

La Scuola di Psicomotricità di IPSE (Istituto Psicologico Europeo), porta a Viterbo un’iniziativa originale e stimolante: una giornata di confronto e di esperienza sul tema “Il corpo e il senso. Concezione e uso del corpo nella cultura contemporanea”. L’appuntamento è per sabato 9 settembre 2017, dalle ore 9 alle 18.30, presso la sede IPSE di Viterbo, in Via Belluno 20 . Ingresso gratuito. €¨

Il programma prevede il confronto con relatori qualificati, tra cui Pierluigi Pezzotta, medico psicoterapeuta e presidente dell’IPSE; Miriam Ines Giangiacomo, filosofa, manager, consulente di sviluppo organizzativo per grandi aziende, formatrice, docente nel master in etiche relazionali, filosofia in pratica e consulenza filosofica dell’Università Roma Tre; Marta Valeri, docente di lingua e letteratura russa dell’Università della Tuscia; Celeste Pellegrini, direttrice della Scuola di Psicomotricità di Varese e di Viterbo; Michele Palazzetti, coach, formatore, consulente comunicazione.


Si parlerà del corpo, dell’importanza che ha nella formazione dell’identità personale, nel vivere l’esperienza, nelle relazioni. Saranno presentati anche i risultati di una serie di interviste fatte a Viterbo, fra professionisti che a varia titolo si occupano del corpo, medici, fisioterapisti, nutrizionisti, estetiste, trainer, sarte.

La Scuola di Psicomotricità IPSE, attiva dal 1999 a Varese è da un anno anche a Viterbo.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI