All’Unitus in programma Biocontrol2019

Saranno circa 200 gli Studiosi provenienti da tutto il Mondo (Cina, Russia, USA, Centro, Nord e Sud America, India, Stati ex Unione Sovietica, Nuova Zelanda, Africa, EU, ecc.), aziende private, liberi professionisti (agronomi, periti agrari), studenti, insomma, dal 9 all’11 luglio a Viterbo presso il Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali (DAFNE) dell’Università della Tuscia, in collaborazione con la FAO, si parlerà a 360 °C di Protezione Biologica delle principali coltivazioni agrarie ortofrutticole dalle patologie di natura batterica a livello planetario. Il Simposio, 4th International Symposium on Biological Control of Bacterial Plant Diseases (BIOCONTROL2019), si terrà per la prima volta in Italia. In virtù della Sua rilevanza nazionale nel contesto biologico internazionale assume particolare rilevanza. Molti i patrocini Istituzionali e Scientifici tra cui  MIPAAFT, SIPaV, AIPP, MPU, ISPP e delle principali organizzazioni di produttori biologici (FEDERBIO, AIAB, ASSOBIO, FIRAB), dell’Associazione Nazionale dell’Olivo e dell’Olio, come del CONAF, CNPA, di CIA nazionale, come di Confagricoltura (VT-RI), Coldiretti (VT) e dell’Amm. Comunale di Viterbo.

I lavori, supportati da interventi di rilevanza internazionale in apertura di ognuna delle 9 sessioni scientifiche, insieme al mondo politico nazionale, rappresentanti EU e all’industria, si confronteranno e faranno il punto su problematiche fortemente impattanti quali le batteriosi in agricoltura e sulle possibili strategie ecosostenibili da poter adottare a supporto dei produttori e a tutela dell’ambiente e dei consumatori.

Intanto oggi pomeriggio, si terranno 2 meeting relativi a progetti EU (EuroXanth, Ponte-XFactors). Le sessioni scientifiche si susseguiranno per 3 giorni (9-11 Luglio), sempre con traduzione simultanea EN-IT. Il programma completo è scaricabile a: www.biocontrol2019.com/ sezione ‘Announcements’: 3rd Circular).

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI