8 marzo. Mafalda e le altre: istallazione provocatoria

donne

Opporsi alla cultura della violenza e dei diritti negati, richiamare l’attenzione sull’impegno nel combattere la violenza sulle donne e nel difenderne i diritti tutti i giorni, non soltanto l’8 marzo. Con questi obiettivi l’Associazione Mafalda e le altre di Civita Castellana promuove un’istallazione provocatoria sulla condizione attuale della donna per celebrare l’8 marzo. L’appuntamento è per sabato 7 e domenica 8 marzo dalle 14 alle 17.30 presso il Centro Commerciale Piazza Marcantoni di Civita Castellana.

L’Associazione Mafalda e le altre è nata nel luglio del 2014 dalla volontà e dall’impegno di alcune donne per dire basta ai maltrattamenti, ai soprusi, alle violenze fisiche e psicologiche, alle discriminazioni, ai femminicidi a cui ogni giorno le donne sono sottoposte. L’Associazione si pone lo scopo di diffondere una corretta cultura del rapporto tra generi promuovendo azioni volte al cambiamento culturale e trasformazione sociale.

Mafalda e le altre promuove anche incontri, seminari, dibattiti, eventi, manifestazioni culturali ed iniziative d’informazione e sensibilizzazione. Si è chiusa infatti da poco la rassegna “Cinema di genere”, che ha preso il via nel mese di novembre per concludersi a febbraio e che ha visto due proiezioni mensili dedicate ad tema specifico legato alla violenza sulle donne. Mafalda e le altre è stata anche promotrice di un’istallazione per celebrare la Giornata internazionale contro la violenza sulle  donne presso il Parco Ivan Rossi di Civita Castellana, dove sono stati appesi i “panni sporchi” con i nomi delle donne uccise da mariti, conviventi, fidanzati scritti in rosso.

L’obiettivo dell’istallazione del 27 novembre, come quella dell’8 marzo, è lanciare a tutte le donne il messaggio che uscire dal silenzio e dalla rassegnazione, dall’isolamento e dalla paura, dal delirio della sopraffazione e della morte si può e si deve. 

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI