3° Festival di Teatro Integrato l’Altro lato della luna al Forte dei Borgia di Nepi

La terza edizione è stata presentata in conferenza stampa il 3 luglio pomeriggio presso la Sala consiliare del Comune di Nepi . L’Altro lato della luna è il festival di teatro integrato che dal 10 al 13 luglio tornerà ad animare il Forte dei Borgia di Nepi.

Una kermesse teatrale di quattro giorni, promossa dalla Cooperativa Sociale Gea, con il patrocinio del comune di Nepi, della Pro loco e della Asl di Viterbo.

Protagonisti di questa manifestazione sono i ragazzi che da anni partecipano al laboratorio di teatro integrato organizzato dalla cooperativa sociale Gea, la cui filosofia si fonda proprio sull’integrazione sociale delle persone con differenti abilità.

Grazie a un personale qualificato con esperienza pluriennale nel settore della disabilità e dei laboratori teatrali, la cooperativa si è introdotta nel mondo del teatro integrato portando avanti con successo questa affascinante scommessa.

Il teatro integrato è uno spazio privilegiato che favorisce l’esternazione dei propri vissuti emotivi in un ambiente protetto e non giudicante; promuove le relazioni con il gruppo, l’uso e il rispetto dello spazio proprio e collettivo; permette il riconoscimento della propria capacità e potenzialità espressiva; favorisce l’acquisizione dell’autostima e del senso di Sé; genera interesse e autonomia di scelta, favorisce l’integrazione.

Quattro gli spettacoli :

Il programma:
10 luglio ore 21.30
Siamo come Siamo! ..Forse.
COOP.Sociale Gea Onlus Nepi- Regia firmata da Armando Alfonsi

12 luglio ore 21.30

SensAzioni
Regia Elisa Capo e Samantha Biferale
La Compagnia degli Imprevisti- San Cesareo Rm

11 luglio ore 21.30
(S) Confini
Realtà, sogni o immaginazione?
Regia Roberto d’Alonzo- Scene e costumi Noemi Lazzari
La Valigia di Cartone
Premiato come migliore spettacolo nella rassegna di teatro sociale “TheatreAbility”
Cisterna di Latina

13 luglio ore 21.30
8 Bicester Road
Regia: Simonetta Navarra Associazione e Promozione Sociale e culturale Kinesfera
Tuscania

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI