Viterbo, assenteismo e truffa alla Asl. In 23 indagati

Asl Viterbo.I provvedimenti sono stati emessi dalla locale Procura, diretta da Paolo Auriemma, a conclusione di un’indagine nata proprio da un’iniziativa dei militari del Nucleo di Polizia tributaria delle Fiamme gialle che avevano accertato come alcuni dipendenti del nosocomio viterbese risultassero falsamente presenti al lavoro in concomitanza con lo svolgimento di altri impegni. In 23 in questa mattinata dell’ultimo giorno di gennaio si sono visti recapitare dalla Guardia di finanza provvedimenti di conclusione indagine-avvisi di garanzia.“Siamo arrabbiati e pronti a costituirci parte civile”, queste le dichiarazioni di Daniela Donetti, direttrice generale della Asl di Viterbo, dopo l’operazione della Guardia di finanza. “E’ un momento infelice per tutta l’azienda – dice -. Abbiamo aperto una commissione interna: valuterà anche il danno economico, per poi denunciarlo alla corte dei conti”.Rimane la grande amarezza in chi il posto di lavoro lo va a cercare anche sottopagato nella speranza di un futuro migliore perché quello che manca è il presente e la rabbia di tutti i lavoratori onesti della stessa struttura.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI