“SuperAbile”una vera festa al Monastero di San Vincenzo

Si è concluso con una vera e propria festa il tour provinciale del progetto che vede protagonisti Lorenzo Costantini e Chiara Bordi. In una sala conferenze – del Monastero di San Vincenzo – completamente esaurita, la giornata è stata foriera di nuove collaborazioni e promesse di future, proficue, implementazioni. Non sono mancati neppure momenti di commozione sia tra i protagonisti (e le loro rispettive famiglie) che tra gli ospiti in sala. Insomma davvero una bella giornata. Una giornata ricca di valori, ricca di testimonianze. Una giornata piena. Una di quelle che raramente vengono organizzare nelle scuole. E non solo. Che poi sono “benzina per il nostro spirito”.

Ad aprire la cerimonia ci ha pensato Alfredo Boldorini che – dopo una breve presentazione – ha lasciato subito il microfono a Don Cleto Tuderti – padrone di casa – per i saluti di rito. Successivamente il consigliere comunale bassanese, ideatore e fondatore di SuperAbile, ha salutato e ringraziato il presidente Nicola Zingaretti ed il presidente Pietro Nocchi rispettivamente per i patrocini della Regione Lazio e della Provincia di Viterbo, ambedue assenti per impegni istituzionali: il primo in visita al cantiere della Trasversale nel tratto Monte Romano – Cinelli, il secondo per il consiglio provinciale in contemporanea a Palazzo Gentili. Ringraziamenti anche alle altre 25 istituzioni – tra comuni, scuole ed enti di promozioni sportiva – che hanno voluto sostenere SuperAbile

Terminata la fase dei saluti si è passati a ripercorrere le tappe del progetto dalla prima uscita all’Itis di Bassano Romano fino all’ultima andata in onda mercoledì 7 giugno alla Dalla Chiesa di Montefiascone. In tal senso è stato proiettato un video che di fatto ha ne ha raccolto i momenti salienti. Tra le 15 segnalate anche quella, importante,  dell’Università della Tuscia. A questo punto ha preso la parola Chiara Bordi che ha davvero tenuto col fiato sospeso gli interventi col suo racconto del tutto speciale, al termine del quale – come d’abitudine – è andato in onda il suo filmato che ha emozionato davvero tutti. Ad accompagnare la 17enne studente dell’ISS Vincenzo Cardarelli di Tarquinia (Boldorini ha ringraziato anche la preside Laura Piroli per aver concesso a Chiara il nulla osta per gli incontri nelle scuole) – per la prima volta – anche la mamma Emanuela Sebastianelli e la sorella Francesca Bordi. Commoventi anche le loro testimonianze che hanno reso la giornata unica. Ciò che la vita, 5 anni fa, le ha tolto in termini fisici, venerdì 8 giugno a Bassano, sicuramente – a giudicare dall’amore degli oltre 140 presenti –  glielo ha ritornato sul piano affettivo e delle emozioni. E giù applausi, abbracci e parecchi occhi lucidi.

Lo stesso dicasi – poco dopo – quando è toccato il turno di Lorenzo Costantini che, accompagnato dal padre Claudio, dalla mamma Anna Praiola e dalla sorella Sonia, ha ripercorso il suo cammino con quest’ultima che ci ha tenuto a sottolineare “il cambiamento di Lorenzo, da novembre 2012 ad oggi. Mio fratello è cambiato molto – ha detto – e adesso è anche più bello”!

 

Prima del dibattito finale spazio alla lettura dei temi – toccanti – di Luigi Durante e Angelica Mariani della Luigi Pellegrini della dirigente Stefania Zega e della fiduciaria Caterina Manoni. Sono stati letti anche quelli della “Marchini” di Caprarola, con la preside Claudia Prosperoni, accompagnata dalla fiduciaria della “Virgili”di Ronciglione, Rosaria Cuzzoli.

 

Emanuele Maggi, sindaco di Bassano Romano, ha portato il saluto del Comune e –  insieme al vice sindaco Ugo Pierallini e all’assessore alle politiche scolastiche Valentina Zibellini – ha donato una targa ricordo a Chiara e Lorenzo.

 

Katia Taste, vice sindaco di Capranica, molto attiva nella tappa capranichese – anch’essa “innamorata del progetto” – nel suo intervento, “ha assicurato pieno ed incondizionato sostegno a SuperAbile”, sia la Zega che la Prosperoni hanno anticipato l’impegno a riproporlo già a settembre alla ripresa delle lezioni nelle rispettive scuole.

Pure Brunella Marconi, segretario provinciale Cisl scuola – presente a san Vincenzo – si è detta “rapita dal progetto e felice di essere presente a Bassano: sono disponibile a sostenerlo per i miei ambiti”. Parole di apprezzamento anche da parte di Luca Bisti presidente provinciale della Uisp Viterbo e Luca Tofani primo a sostenere il progetto all’istituto tecnico industriale. Parole di sostegno sono state dette sia da Enza Ferri presidente di Aurea e dal presidente del consiglio dei giovani Francesco Manoni. Intorno alle 13 – abbondantemente fuori da ogni schema orario, a testimonianza della mattinata piena e ricchissima di spunti – il rompete le righe con un arrivederci a settembre. Con molte novità.

Team SuperAbile

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI