Orte, la fontana erogatrice di acqua gratuita un grande risparmio di plastica e di denaro

Un grande risparmio di plastica e di denaro per le famiglie degli studenti della scuola secondaria di secondo grado dell’Istituto Omnicomprensivo di Orte.
Questo il bilancio dei primi mesi del progetto che ha visto l’installazione di una fontana erogatrice di acqua gratuita la quale ha permesso una forte riduzione della plastica monouso nella scuola superiore di Orte.
Dal 7 maggio 2019, giorno di avvio dell’iniziativa ad oggi, gli studenti e il personale scolastico hanno utilizzato 17.750 litri di acqua dall’erogatore, l’equivalente di 35500 bottiglie di acqua in plastica che in termini economici si sono tradotti in circa 10.500 euro di risparmio per le famiglie.
Ma questo non è che solo l’inizio. L’Assessore alla Pubblica Istruzione e Ambiente avv.Ida Mariastella Fuselli, infatti, nell’ambito del progetto “Comune Plastic Free”, sempre in collaborazione con l’Istituto Omnicomprensivo di Orte, ha proposto di sostenere la prosecuzione del progetto attraverso l’installazione di altre 5 fontane erogatrici di acqua nelle scuole primaria e secondaria di primo grado di Orte ed Orte Scalo. Gli impianti andranno quindi a sostituire la vendita di bottiglie nei distributori, oltre che a permettere l’utilizzo dell’acqua nelle mense scolastiche a km zero e senza più sprechi di plastica monouso. Il progetto accoglie l’appello lanciato dal Ministero dell’Ambiente, a cui il Comune di Orte ha aderito nel mese di aprile 2019, promuovendo azioni rivolte alla riduzione degli imballaggi in plastica e alla promozione di una cultura ambientale diffusa attraverso la sensibilizzazione rivolta agli studenti delle scuole. Per favorire ciò, inoltre, saranno fornite delle borracce in alluminio per i ragazzi e i bambini della scuola.
Un importante passo per la scuola di Orte che si avvicina così sempre di più all’obiettivo di eliminare totalmente la plastica monouso ed avvicinare i propri ragazzi ad un futuro più sostenibile. A presto l’inaugurazione della prossima fontana presso la scuola secondaria di 1° grado.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI