Istituto omnicomprensivo di Orte, la festa h24 degli studenti

Una notte dove a brillare sono stati tutti gli studenti dell’istituto omnicomprensivo di Orte.
Così si è conclusa la festa dell’istituto, durata più di 24 ore.
La giornata dedicata a tutta la scuola è infatti iniziata nella notte del 5 giugno quando gli studenti della secondaria di secondo grado hanno iniziato a montare il palco ed allestire gli spazi interamente dedicati alla festa per poi andare presso un panificio di Petignano a seguire il processo di panificazione e sfornare pane e prodotti da forno. All’alba l’appuntamento è stato alla stazione di Orte dove i ragazzi hanno avuto un pensiero per i lavoratori e i pendolari portando loro la colazione, per poi passare all’Università delle Tre Età.
La mattinata del 6 giugno gli spazi della scuola, le strade e il cortile antistante l’istituto di via del campo sportivo, sono stati pressi d’assalto da tutti gli alunni e gli studenti dell’istituto omnicomprensivo; le attività in cui in più grandi hanno aiutato i più piccoli in laboratori artistici, di inglese e francese, story telling, informatica, biblioteca digitale, teatro, pittura, logica, hanno coinvolto i discenti permettendo loro di esternare empatia, accoglienza e passione. È stato lasciato uno Spazio importante anche allo sport con i tornei sportivi di calcetto, tennis, palla a mano e atletica “Memorial Pierfederico Manciati”.
Alle 10,30, inoltre, nel giardino della scuola è avvenuto il taglio del nastro dell’orto sinergico alla presenza della Dirigente Scolastica, del sindaco di Orte Angelo Giuliani e del vice sindaco Mariastella Fuselli e dell’assessore della provincia di Viterbo Eugenio Stelliferi.
Dopo un pomeriggio di pausa dedicato alle prove, un momento di grande intensità è stato toccato grazie all’incontro con Giorgia Benusiglio testimonial anti-droga che ha raccontato la sua atroce, ma emozionante esperienza.
Non è mancata la convivialità tra studenti, famiglie e corpo docenti che con la cena organizzata davanti alla scuola ha visto i professori mettersi al servizio di genitori e ragazzi, servendo loro ottimi primi piatti, varie pietanze e tanti dolci.
Ma il momento clue della serata è arrivato alle ore 21 con l’accensione delle luci sul palco: uno spazio solo per i bambini e ragazzi che hanno mostrato gli innumerevoli progetti realizzati durante l’anno scolastico, i viaggi, gli scambi, i concerti, i balli e i racconti.
I Ringraziamenti da parte della dirigente scolastica dottoressa Fiorella Crocoli a tutto il corpo docenti, al comune di Orte, alla protezione civile, alla Croce Rossa, alla Protezione Civile, alle Forze dell’ordine e a tutti coloro che hanno partecipato all’organizzazione della lunga festa hanno chiuso la serata.
Ma la musica sul palco non si è spenta fino alle due di notte accompagnando i ragazzi in una notte all’insegna del divertimento: la loro notte.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI