Coronavirus. Attivata la sezione di emodialisi all’interno della palazzina Covid di Belcolle”

Presso la palazzina COVID dell’ospedale Belcolle da alcuni giorni è stata attivata la sezione di Emodialisi per i pazienti ricoverati positivi al virus e affetti da insufficienza renale cronica terminale.

Il progetto è stato definito e messo in campo dalle unità operative di Nefrologia, diretta da Sandro Feriozzi, e Malattie infettive, diretta da Luciano Caterini.

“La realizzazione della sezione di Emodialisi COVID – spiega Sandro Feriozzi – è stata possibile grazie anche alla generosità dei cittadini viterbesi e alle somme ricevute, attraverso le quali è stato acquistato un sistema di depurazione delle acque (osmosi), indispensabile per il trattamento”.

“Dotazioni – prosegue Luciano Caterini – che hanno contribuito ad accrescere il ruolo di hub regionale dell’ospedale di Belcolle per il Coronavirus, nell’ambito del percorso avviato e di un progetto complessivo finalizzato alla realizzazione di un’area dedicata esclusivamente alle Malattie infettive, con la partecipazione e l’apporto professionale di altre unità operative presenti in ospedale”.

La struttura è in grado di erogare il trattamento di emodialisi ai pazienti viterbesi positivi al COVID-19, ma anche di accogliere i pazienti provenienti dalla Asl Roma4, attraverso una proficua collaborazione tra le due aziende sanitarie, nell’applicazione corretta dei protocolli, in questo momento di emergenza.

“In questi giorni, ad esempio – conclude Feriozzi –, abbiamo preso in carico un paziente proveniente dall’ospedale San Paolo di Civitavecchia, il quale è stato sottoposto a dialisi, grazie all’intervento di un nefrologo e di due infermieri che appartengono al team nefrologico del nostro ospedale”.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI