“Adda passa a nuttata” Arisa nel ruolo di una cassiera, un corto per invitare il pubblico a teatro e cinema

Arisa, cantante, showgirl, presentatrice, giudice. Arisa continua a stupirci e probabilmente nel periodo migliore della sua carriera – dal punto di vista del personaggio televisivo e quello canoro – arriva una notizia importante ed elettrizzante. La cantane, infatti, prenderà parte a un progetto ambizioso che la vedrà nei panni di una cassiera. Arriva anche la recitazione per la pop star tra le voci più belle della musica leggera che parteciperà al cortometraggio “Adda passà a nuttata” di cui firma la regia un napoletano doc Enrico Maria Lamanna, che ha diretto in teatro testi di Annibale Ruccello e Giuseppe Patroni Griffi, Sam Shepard e Salvatore Di Giacomo. I tredici minuti del corto, girato a Cesenatico nella primavera di questo anno, prendono spunto da due domande: cosa accadrebbe se nel mondo non ci fosse più spazio per lo spettacolo? E che cosa dovrebbero far e per vivere attori e cantanti? E il film suggerisce una bizzarra, quanto amara soluzione, trovare lavoro all’interno di un supermercato con Arisa di cui musica è sempre parte integrante della sua vita e lo sarà anche in questo film, girato in un supermercato, dove la cantante prenderà i panni di una cassiera canterina alla cassa a battere scontrini e così via per gli altri. Insomma, l’intento del regista Lamanna è quello di raccontare una crisi dilaniante sul fronte dei teatri e cinema rimasti per lungo tempo vuoti. Insieme ad Arisa, Raul Bova e la moglie Rocio Morale, Carolina Crescentini, Gianmarco Tognazzi, Tosca D’Aquino, Gaia de Laurentis, Raimondo Todaro, Andrea Roncato e Francesco Montanari. Lo scopo del corto è di invitare la gente a tornare a riempire i teatri e i cinema. Il  cortometraggio  parteciperà a diversi festival cinematografici e sarà utilizzato come spot su diverse reti nazionali in televisione.

Il regista Enrico Maria Lamanna

Enrico Lamanna

 

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI