Visita lampo del premier Gentiloni, il tempo di una firma che vale 17 milioni di euro

Il tempo di apporre una firma, il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni arriva intorno alle 8,45 nella sede della CNA di Viterbo e Civitavecchia al Poggino, per ufficializzare il progetto di riqualificazione urbana delle periferie. 17 milioni di euro che pesano. Alle 9.30 circa il premier saluta tutti. E’ presente anche il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Viterbo è stata scelta tra cento città. “Una bellissima giornata per la città” commentano Angelo Pieri e Luigia Melaragni, rispettivamente presidente e segretaria della CNA di Viterbo e Civitavecchia. “Al capoluogo, grazie all’impegno espresso del Comune sul piano progettuale, è offerta, oggi, una grande occasione. Gli imprenditori, come dimostra la folta e attenta partecipazione all’evento, ne hanno piena consapevolezza. C’è un positivo clima di fiducia”. A Gentiloni, in ricordo della giornata, la CNA ha donato un pezzo in ceramica realizzato dal Laboratorio Artistica (che opera nel quartiere medievale) con l’antica tecnica decorativa della Zaffera: un catino biansato con la riproduzione di un uccello, simbolo di pace, armonia e serenità, circondato da foglie di quercia, a significare forza morale. Un messaggio di augurio per il Paese. E per Viterbo.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI