Tra le “Meraviglie ”di Alberto Angela la necropoli dei Monterozzi di Tarquinia

Andrà in onda mercoledì 24 la quarta ed ultima puntata di “Meraviglie – La penisola dei tesori”, il programma di Alberto Angela che sta accompagnando gli italiani alla scoperta di 12 siti accuratamente selezionati tra i 53 gioielli italiani proclamati Patrimonio Unesco.

Dopo l’enorme successo delle prime tre puntate, Angela si prepara a chiudere “col botto” presentando in una splendida prima serata su Rai 1 le ultime meraviglie, tra cui spicca la necropoli dei Monterozzi di Tarquinia.

Il programma di Angela ha segnato il ritorno della Rai a un vero impegno per la valorizzazione del patrimonio nazionale e per l’esaltazione del turismo culturale, offrendo una visibilitá mai avuta prima ai siti Unesco selezionati.

Un rilievo mediatico che vede in prima linea anche Tarquinia, e che si spinge addirittura oltre la tv: l’importanza della nostra necropoli ha avuto infatti menzione, tramite “Meraviglie”, anche su testate giornalistiche e portali di enorme rilievo, come Repubblica, Il Foglio, Famiglia Cristiana, Il Fatto Quotidiano, Il Giornale, La Stampa, Vanity Fair e molti altri.

E giá vari articoli hanno proposto ai lettori itinerari di viaggio basati proprio sui 12 patrimoni Unesco selezionati da Alberto Angela.

Il sindaco Pietro Mencarini si è dichiarato entusiasta al riguardo, commentando: “Per la nostra Tarquinia si parla di una visibilitá immensa, di un vero e proprio amplificatore di notorietà, che oltre a sottolineare il prestigio ed il valore storico-culturale del nostro territorio lo fará scoprire ad un pubblico sin’ora inedito”.

L’assessore al Turismo Pietro Serafini, condividendo l’entusiasmo del primo cittadino, guarda già verso il futuro: “Questa opportunitá dá un nuovo e potente appeal alla nostra cittadina, e l’assessorato che rappresento é pronto a mettere in campo tutto il necessario per coglierne appieno i frutti. La nostra idea di turismo si basa proprio su questo: cultura, valorizzazione del territorio e visibilitá. E metteremo a sistema tutto ció anche grazie alla sinergia attiva con imprese ed operatori locali, perno che sin dagli albori contraddistingue la nostra politica”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI