Solumed, l’officina socio-sanitaria creata da tre giovani per comunicare la sicurezza

L’obiettivo quello di “Espandere la cultura della cardioprotezione lo scopo principale”.
Un neo laureato in psicologia di 25 anni, Ivan de Pinto, e due infermieri specialisti in emergenza sul territorio di 31 anni, Maria Sole Cantarano e Luca de Pinto, sono la task force che, mettendosi in società, ha ideato un sogno: divulgare la cultura del soccorso e dell’emergenza a tutti i livelli. Sabato prossimo 12 ottobre, a Monterotondo (Rm), in via A. Einstein 5, sarà inaugurata la “I.H.S. Solumed Italia Srls” con l’obiettivo di condividere la loro esperienza maturata sul campo e di diffondere la voglia e la forza di condividere con la popolazione e i professionisti del settore che gravitano nel quadrante nord della città di Roma tutte le innovazioni che costellano il delicato universo dell’informazione e della formazione sanitaria. Già ai nastri di partenza di quest’avventura socio-sanitaria, che parla di coraggio, intra-prendenza e professionalità, la “Solumed Italia” può contare su di una vasta collaborazio-ne con professionisti sanitari e tecnici d’aiuto con competenze pluriennali, nazionali e in-ternazionali. L’ampia offerta formativa si differenzia proprio grazie agli apporti forniti dai professionisti coinvolti, oltre al BLSD, Corsi di Primo Soccorso, PBLSD, Tecniche di rilassamento in Emergenza, Mindfulness per Soccorritori, PTC e ALS, la Società, infatti, è in grado di svi-luppare corsi monotematici a misura dell’utenza e dei clienti. La qualità dei servizi erogati è assicurata sia dall’altissimo spessore professionale dei col-laboratori sia dalla possibilità di vantare partnership con noti marchi di attrezzature, all’avanguardia nel settore sanitario, al fine di rendere fruibili tutti i più nuovi ritrovati tecnici. “La “Solumed” ha come scopo principale l’utilizzo di presidi innovativi e punta alla forma-zione in alta fedeltà che, scientificamente, è la più accurata e performante. La “Solumed” – affermano i tre soci – ha l’ambizione di essere un’officina di conoscenza e di divulgazione. Vogliamo mettere a disposizione di enti, istituzioni, associazioni, comitati e singoli cittadini, progetti di sicurezza sanitaria per tutto il territorio a nord della Capitale. Il nostro vero sogno è di permettere di vivere sicuri in città sempre più distratte e disattente, espandendo la cultura della cardioprotezione, già affermata in Europa e nel mondo, tramite la progettazione d’impianti cardioprotetti e la diffusione capillare dei defibrillatori, oltre che delle tecniche di rianimazione cardiopolmonare di base. Un sogno? Probabilmente. Ma una realtà senza sogni rischia di essere solo pura quotidianità…”.

La sede è a Monterotondo. Per informazioni: tel. 3281667821

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI