“Sitting Volley”il progetto inclusivo dell’ASD Polisportiva Volley Oriolo

Prende il via il”Sitting Volley”. Il progetto inclusivo per i ragazzi disabili, nato nell’ambito della collaborazione avviata lo scorso anno tra il consigliere comunale Alfredo Boldorini e l’ASD Polisportiva Volley Oriolo.

Si è è tenuto l’incontro preparatorio tra il presidente della sezione ‘Oriolo Volley Marcello Susini ed il consigliere comunale bassanese per organizzare una pallavolo inclusiva, senza barriere, a cui anche i ragazzi disabili possono partecipare attraverso il Sitting volley, giocando appunto da seduti, con la rete più bassa.

La palestra di gioco sarà quella di Oriolo Romano, il supporto tecnico-logistico sarà offerto dall’ASD Polisportiva Volley Oriolo e vi sanno tecnici federali e fisioterapisti che seguiranno da vicino i ragazzi.
Dopo gli appuntamenti estivi della passata stagione del beach volley negli impianti bassanesi de “La Galilea” ed il progetto scolastico presso la Luigi Pellegrini “La pallavolo entra nelle scuole”, un altro importante tassello va ad impreziosire questa interessante partnership.

“Era da tempo che avevo in mente questo passo – ha detto Marcello Susini -. La scintilla è scoccata dopo aver visto il successo di SuperAbile – ha aggiunto il presidente della sezione Volley Oriolo -, progetto inclusivo che vede protagonisti due giovani ragazzi che hanno subito un’amputazione e che hanno trovato nello sport un veicolo di riscatto personale e sociale. Davvero una bella iniziativa a cui noi tutti ci dobbiamo ispirare per una società migliore. E proprio per questo che noi spingiamo per uno sport aperto a tutti, una pallavolo senza barriere: con Alfredo abbiamo deciso di lanciare questa iniziativa.
Trattasi di un progetto pilota, le amministrazioni comunali e le associazioni dei paesi del comprensorio sono invitate a partecipare, offrendo spunti e suggerimenti. Il progetto è in via di definizione pertanto chiediamo la collaborazione di tutti quanti vogliano contribuire alla buona riuscita dello stesso”.
“Ringrazio il presidente Susini – ha puntualizzato Alfredo Boldorini – non solo per le parole spese per SuperAbile ma anche per aver preso in qualche modo spunto da quest’ultimo per il progetto di inclusione sociale e sportiva attraverso il Sitting Volley. E’ un progetto ambizioso ma già che lo si sta organizzando lascia ben sperare. Se anche uno solo si dovesse avvicinare alla “pallavolo paralimpica”, sposando i suoi valori sociali, di inclusione e di inserimento noi avremmo lanciato un bel messaggio. Anche il presidente del comitato territoriale Fivap Roberto Centini si è detto contento dell’avvio del progetto. Società sportiva capofila sarà appunto l’ASD Polisportiva Volley Oriolo alla quale gli altri sodalizi sportivi e le amministrazioni comunali dei paesi del comprensorio possono offrire aiuti e suggerimenti, segnalando anche atleti e/o ragazzi interessati al progetto.”.

Il Sitting volley è stata inventato nel 1956. E’ diventata disciplina olimpica nel 1980. Campione in carica maschile è l’Iran. Femminile la Cina.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI