Sgarbi: cittadinanza onoraria di Sutri al sindaco di Riace.

Il 2 novembre Vittorio Sgarbi darà la cittadinanza onoraria di Sutri, città di cui è sindaco dallo scorso giugno, al collega di Riace Mimmo Lucano, assurto agli onori della cronaca per l’inchiesta che lo ha portato in carcere con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e fraudolento affidamento del servizio di raccolta dei rifiuti.
Spiega Sgarbi: “Il modello proposto e realizzato da Mimmo Lucano a Riace non corrisponde, come qualcuno ha inteso, a posizioni ideologiche, né può essere sottoposto a interferenze giudiziarie. Si tratta di un modello assolutamente e nobilmente politico. Interpreta infatti due esigenze: le funzioni e le applicazioni al lavoro di immigrati tolti all’inedia e al puro mantenimento, distogliendoli dell’offerta della criminalità; e il ripopolamento e la riattivazione di centri già colpiti dalla migrazione italiana e dalla distrazione dei giovani dai lavori più umili.

Il modello – aggiunge Sgarbi – appare complementare a quanto realizzato a Santo Stefano di Sessanio in Abruzzo da un imprenditore mecenate italo svedese, Daniele Kihlgren, che ha riabilitato, non solo con il restauro, un paese morto,rendendolo una meta turistica ma anche riproponendo le attività artigianali abbandonate. Sono convinto che anche per il ministero dell’interno valutare i risultati, non di una integrazione ma di una vera e propria riabilitazione delle persone e degli spazi di lavoro nei paesi e nelle città in cui si concentra il flusso migratorio, sia un’esperienza utile e, in senso più ampio, di significato umanistico.

In nome questa convinzione, e certo che nessun reato intenzionale potrà essere attribuito a Mimmo Lucano – conclude Sgarbi – ho inteso con l’intero consiglio comunale di Sutri attribuirgli la cittadinanza onoraria ,e affidarne la laudatio al grande filosofo Nuccio Ordine,docente nell’ateneo di Cosenza”

ufficiostampasgarbi

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI