“Scrivere Donna Daniela Marrozzi” premio speciale a Maria Delfina Tommasini

Nell’attesa della cerimonia di Premiazione della 2ª Edizione del Concorso Letterario Giornalistico ArgenPic Scrivere Piccante che si svolgerà Mercoledì 16 agosto (ore 18,30) presso l’Area Eventi Pineta AVAD di Tarquinia Lido (Lungomare dei Tirreni) gli organizzatori, come ormai prassi, anticipano il nome della vincitrice del Premio Speciale Scrivere Donna, da quest’anno intitolato a Daniela Marrozzi.
Il prestigioso riconoscimento della Giuria di ArgenPic è stato attribuito per il 2017 alla scrittrice romana Maria Delfina Tommasini per il racconto “Busta a sorpresa” dove, viene affermato nella motivazione «Si respira aria di feuilleton in questa bellissima ricognizione sulla passione amorosa. L’autrice guarda, infatti, al passato. All’asfissiante etichetta del secolo scorso, a quel decoro borghese che, intrappolando sentimenti, slanci amorosi, passioni brucianti in favore di rigide convenzioni sociali, costringeva il fuoco divampante della sensualità a scorrere sottotraccia e ad erompere con maggiore impeto, a volte, con risultati inaspettati. Ricca di annotazioni psicologiche, di acute osservazioni antropologiche, di una vena erotica languida ed ironica al tempo stesso, di dialoghi sempre all’altezza e di una narrazione incalzante nel suo dipanarsi, “Busta a sorpresa” è un lungimirante esempio, perfettamente riuscito, di narrativa breve. Quella capace di condensare, nella stringatezza di poche battute, una visione del mondo a 360°».Il riconoscimento sarà consegnato alla scrittrice romana nel corso della prevista cerimonia del 16 agosto, durante la quale sarà ricordata la figura di Daniela, dalla madre Silvana Passamonti, Presidente dell’Associazione ideatrice del Concorso, unitamente al fratello Amos ed al figlio Loris.

“Scrivere Donna” nel ricordo di Daniela Marrozzi

Daniela è venuta improvvisamente meno lo scorso anno proprio una settimana dopo la chiusura del Premio e della Festa del Peperoncino ArgenPic, lasciando, in tutti quelli che l’hanno conosciuta, un vuoto difficilmente colmabile. Impegnata come operatore sanitario e dirigente amministrativo presso l’Ospedale di Tarquinia, per alcuni anni ha ricoperto anche incarichi in seno al Consiglio Comunale della città tirrenica (due legislature) con particolare riferimento agli assessorati al Turismo, allo Spettacolo ed ai Servizi Sociali. Conosciuta ed apprezzata per il suo impegno profuso appunto nell’assistenza ai disabili, per le sue qualità di altruismo e per la spiccata sensibilità verso i problemi esistenziali e contingenti delle persone con le quali, per ragioni legate alla sua professione, entrava in contatto ogni giorno, le Associazioni organizzatrici, i main-sponsor ed i supporter di ArgenPic, hanno deciso di ricordarla, oggi e negli anni a venire, intitolandole il Premio Speciale della Giuria riservato proprio ad una Donna.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI