Pomeriggi Touring 2017: il Vescovo di Viterbo parla di Lutero

Il consolato di Viterbo del Touring Club Italiano organizza venerdì prossimo 26 maggio 2017 alle ore 17,00 si terrà a Palazzo Brugiotti (Viterbo via Cavour 67) l’ultima delle cinque conferenze del ciclo “Riforma e Controriforma” che sarà svolta dal vescovo Lino Fumagalli. Il tema trattato è sensibile e attuale “Luterani e Cattolici un dialogo mancato”. Per la verità il dialogo non è neanche iniziato dal momento che l’ arcivescovo Alberto di Magonza quando ricevette alla fine del 1517 le 95 tesi di Lutero non avrebbe dato alcuna importanza alla cosa e non fece alcun commento ufficiale. Almeno così dicono gli storici. Se avesse ascoltato il monaco agostiniano la storia avrebbe forse preso un altro corso.
Cosa sosteneva Lutero? In sintesi che la Grazia non si può acquistare con il denaro (vedi indulgenze) e che i testi sacri valgono più della parola del Papa, come a dire che non c’è bisogno dell’intermediazione della Chiesa per dialogare con Dio. Probabilmente Lutero ha trovato nel suo superiore la persona meno indicata in quanto l’arcivescovo era un domenicano e come tale gestiva i ricavi delle indulgenze disposte da papa Leone X.
“Ho avuto molte collaborazioni – tiene a dire il promotore dell’iniziativa Vincenzo Ceniti – tra cui quelle di Egidio 17, della Fidapa e della Fondazione Carivit che ringrazio come ringrazio la socia Touring Maria Rosetta Virtuoso e il team dei relatori: Settimio La Porta, Antonio Rocca, Barbara Aniello, Marco Zappa e il vescovo di Viterbo”.
L’interesse per questo periodo di storia rinascimentale in cui recitò un ruolo strategico il cardinale viterbese Egidio Antonini generale degli Agostiniani (già nel 1512 al Concilio Lateranense V sosteneva la necessità di una riforma della Chiesa), è dovuto al fatto che Viterbo tra il 1541 e il 1545 è stata un rifugio strategico e sicuro per gli “Spirituali” in quanto ospitava tra le sue mura Reginald Pole e Vittoria Colonna. come è stato più volte ricordato e commentato nei “Pomeriggi Touring” di quest’anno. Chiudiamo con una speranza che ci viene dal vescovo Lino Fumagalli “Oggi, sia pure con fatica, questo incontro potrebbe essere possibile” .

Nella foto il Vescovo Fumagalli con il card. Geroge Pell e Vincenzo Ceniti del Touring Club

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI