L’omaggio a un grande poeta, Valentino Zeichen alla Biblioteca

La biblioteca consorziale di Viterbo apre il sipario sulla lunga e interessante manifestazione dedicata alla poesia con l’omaggio a uno dei più grandi poeti contemporanei, Valentino Zeichen.

Il poeta “dandy” che è stato pubblicato dalle più note case editrici e che Elio Pecora, poeta anche lui, ricorda con queste parole: “Valentino Zeichen è stato ed è un poeta. Ne possedeva e ne esprimeva il vigore e la malinconia, l’estro mutevole e l’indomabile costanza. Sapeva, come sanno i poeti, che le parole chiamano il mondo e lo trattengono e lo reiventano, e questo fa della poesia la più prossima delle arti alle giornate umane e per ciò la più coinvolta e la più arrischiata delle arti. Che altro è l’ironia, così graziosamente e pericolosamente esercitata da Zeichen, se non la capacità di guardare da lontano quel che preme e incalza e inebria mentre logora e strema? Si tratta certo di una calma inquieta del sentire e del dare, e non può che succedere all’inganno e alla compassione”.

A condurre l’appuntamento saranno il professore emerito Giulio Ferroni (già ospite della biblioteca in occasione de Gli Speciali) – insegnante di letteratura italiana all’università “La Sapienza” di Roma per oltre trent’anni, critico e scrittore – insieme alla poetessa e scrittrice Gabriella Sica e la figlia del poeta, Marta Zeichen.

“Impossibile non tributare non solo un incontro ma l’intera manifestazione alla scomparsa del mio caro amico Valentino Zeichen – testimone della biblioteca sin dalla sua rinascita”, riferisce il Commissario Straordinario Paolo Pelliccia.

L’appuntamento si terrà a Viale Trento 18/E, alle ore 17,30 nella Sala Conferenze intitolata a Vincenzo Cardarelli.

Link: www.bibliotecaviterbo.it/2017/01/18/omaggio-a-valentino-zeichen/

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI