Il Monterosi Tuscia Fc trafigge la Fidelis Andria con un goal di Buglio

di Alfredo Boldorini

TABELLINI:

MONTEROSI TUSCIA (3-5-2): Alia; Borri, Mbende, Rocchi; Verde, Parlati, Di Paolantonio (42′ st Tonetto), Adamo (36′ st Buono), Cancellieri; Buglio, Polidori. All.: Menichini.

FIDELIS ANDRIA (3-5-2): Dini; Venturini, Alcibiade (23′ st Lacassia), Legittimo; Zampano, Casoli, Bonavolontà (28′ st Dipinto), Bolognese, Nunzella (19′ st Tulli); Di Piazza, Bubas (28′ st Alberti). All.: Ginestra.

Arbitro: Michele Delfino di Reggio Emilia (Zanellati di Seregno e Piatti di Como; Arcidiacono di Acireale)

Reti: 13′ st Buglio

Note: Ammoniti: Cancellieri, Casoli, Adamo, Parlati.
Giornata fredda, ventosa e nuvolosa (6 gradi), spettatori 152, campo in discrete condizioni.

VITERBO –  Con una prestazione gagliarda e tosta il Monterosi batte la Fidelis Andria nel più classico degli scontri diretti per la salvezza (1-0). Privi dei lungo degenti Borghetto e Costantino, con gli indisponibili Piroli e Franchini, l’undici di Menichini, alla sua prima vittoria sulla panchina biancorossa, riesce a fare sua l’intera posta in palio e a rifiatare in classifica generale. Nonostante i pericoli corsi nel primo tempo ad opera dei ragazzi di Ginestra, Polidori e soci allungano in classifica mettendo fieno in cascina soprattutto per la prossima insidiosa trasferta di Latina.
Cronaca
Al 9° cross di Cancellieri per Polidori che da buona posizione in area calcia alto sopra alla traversa.
Al 18° occasionissima per la Fidelis Andria che complice un’indecisione di Mbende, consente a Bubas di battere a rete ma il numero 19 biancazzurro viene ostacolato da Borri all’ultimo minuto.
Da questo momento la partita comincia a prendere un aspetto molto agonistico e falloso nonostante il metro “all’inglese” del  direttore di gara Delrio di Reggio Emilia figlio dell’ex ministro e attuale deputato del PD Graziano Delrio.
Al 39° altra occasione degli ospiti con Di Piazza lanciato sul filo del fuorigioco, con la difesa biancorossa piazzata male ma per fortuna di Polidori (oggi capitano) il n.9 di Ginestra calcia a fil di palo.
Al 45° Polidori lavora un buon pallone fuori area ma la sua conclusione termina a lato della porta difesa da Dini.
Al 13° della ripresa arriva il goal di Buglio che raccoglie una spizzata di Polidori.
Al 28° occasionissima per il Monterosi con lo scatenato Cancellieri che calcia a botta sicura dalla distanza ma Dini compie un miracolo ricacciando fuori la sfera destinata in rete. Sulla ribattuta si avventa Polidori ma il centravanti biancorosso viene anticipato al momento della battuta.
L’incontro si chiude con una supremazia sterile della Fidelis Andria che non punge mai Alia, mentre il Monterosi chiude in avanti prima del triplice fischio finale di Delrio.
 Foto Massimo Luziatelli
COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI