6.3 C
Viterbo
giovedì, gennaio 20, 2022

Volsinii Novi, il parco archeologico e le due domus: delle Pitture e del Ninfeo

E’ stato nella seconda metà del secolo scorso che una campagna di scavi condotta dalla Scuola Francese di Roma riportò alla luce diversi resti monumentali come il Foro, la Basilica, edifici pubblici e i resti di due domus: la Domus delle Pitture e la Domus del Ninfeo.

Il Foro risale alla prima fase della Volsinii repubblicana, in età flavia, delimitato su tre lati dal sistema viario e a sud dalla basilica civile affacciata sul lago. Qui nella grande piazza lastricata arricchita con piccoli monumenti è possibile ammirare le lastre pavimentali superstiti.

Tutto il lato meridionale del Foro è occupato dalla basilica civile che fu trasformata in chiesa cristiana nel corso del IV secolo d.C. , mentre nell’area nord-est della stessa basilica è possibile mirare botteghe e altre strutture come cisterne, vasche e canali.

Superato il decumanus che delimita a nord l’area del Foro un passaggio voltato permette di accedere tramite una scalinata alle terrazze inferiori e ancora oltre si arriva alle due domus private.

La Casa delle Pitture, realizzata nella prima metà del II secolo a.C., si articola intorno ad un atrium centrale. L’area possiede anche una sala sotterranea recentemente illuminata e visitabile su richiesta.

La Casa del Ninfeo risale alla fine del II secolo a.C., in prossimità di un piccolo tempio, al suo interno è possibile ammirare un grande atrio tuscanico provvisto di cisterna per la raccolta dell’acqua piovana.

 

Visite in  orario invernale (dal 1 novembre al 28 febbraio):

dal martedì al sabato 8.30-13.30; prima e terza domenica del mese 8.30-13.30

Chiusura settimanale: lunedì

Ingresso gratuito

COMMENTA SU FACEBOOK

Data

22 Nov 2021

Ora

08:30 - 13:30

Luogo

Bolsena
Categoria