21.4 C
Viterbo
venerdì, giugno 25, 2021

Spettatori o protagonisti della propria vita: lo racconta Laura Girolami nel suo Stupidi pesci

Possiamo scegliere se essere spettatori o protagonisti della nostra vita. Nina, ventisei anni, cameriera in una bettola, “involontaria” studentessa di Scienze Biologiche, appassionata bevitrice di birra e perennemente affamata si sente molto più a suo agio come spettatrice. Passa le sue giornate tra creature marine e esemplari di un’umanità precaria e costantemente sull’orlo di una crisi di nervi, alle prese con umilianti debacle sentimentali, sogliole parlanti, feticisti dell’ascella e feroci attacchi bulimici. Disincantata, irrequieta, irrimediabilmente asociale, Nina non risparmia a nessuno le sue stoccate dissacranti e la sua caustica ironia è il marchio di fabbrica della sua catastrofica e beffarda visione del mondo.

La storia di Nina è stata scritta dalla civitonica Laura Girolami nel suo libro Stupidi pesci, che sarà presentato a Civita Castellana domenca 27 maggio alle 18.30 presso la Sala conferenze Halesus in via Garibaldi n. 35.

Sarà presente l’autrice insieme a Stefano Petrocchi, direttore della Fondazione Bellonci e segretario del comitato direttivo del Premio Strega. Verranno letti alcuni brani dell’attrice Roberta Aiolfi.

Laura Girolami, oltre alla scrittura, ha realizzato nel 2014 insieme a Federico Patrizi il film Surrounded, distribuito da Explorer Entertainment e prodotto dal regista Gabriele Albanesi. Il film è un intreccio che si inscrive nel genere home invasion, un filone ad alto tasso di tensione dove la sicurezza del focolare domestico viene volata ed infranta. Laura, dopo aver lavorato per varie tv e redazioni online, esperienze che le hanno permesso di imparare a realizzare il montaggio, insieme a Federico ha scritto e montato l’avvincente storia che si è poi trasformata nella trama del loro primo film.

COMMENTA SU FACEBOOK

Data

27 Mag 2018

Ora

19:30

Luogo

Civita Castellana
Categoria